• Il Corso di Laurea in Lettere fornisce un’ampia formazione nel campo degli studi umanistici attraverso lo studio dell’esperienza storica e della cultura letteraria con un approccio diretto a testi letterari e documenti e l’utilizzo delle contemporanee tecnologie digitali applicate alla divulgazione dei saperi umanistici.

    Il Corso si basa sullo studio della civiltà antica e delle letterature, con particolare riguardo all’età moderna e contemporanea e con approfondimenti sulle relazioni tra culture e linguaggi, nonché sulla trasposizione multimediale dei saperi umanistici, ai fini della divulgazione scientifica ma anche di tutela e valorizzazione dei patrimoni culturali.

     

Caratteristiche del corso
Anno accademico:
2021
Tipo di corso:
Corso di laurea
Durata:
3 anni
Classe:
L-10

Humanities

CFU:
180 CFU
Organizzazione del corso
Struttura afferente:
Dipartimento di Studi Umanistici, Lettere, Beni Culturali, Scienze della Formazione
Tipo di accesso:
Libero
Codice identificativo:
1068
Il piano degli studi
Anno di corso: 1
Obbligatori UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA DUE INSEGNAMENTI A SCELTA TRA UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA
Anno di corso: 2
Obbligatori UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA UN ESAME A SCELTA TRA UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA
Anno di corso: 3
Obbligatori UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA UN INSEGNAMENTO A SCELTA DI LINGUA STRANIERA UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA UN INSEGNAMENTO A SCELTA TRA INSEGNAMENTI A SCELTA DELLO STUDENTE INSEGNAMENTI A SCELTA DELLO STUDENTE (fra 1 e 12 CFU)
Anno di corso: 1
Obbligatori UN ESAME A SCELTA DI LINGUA STRANIERA
Anno di corso: 2
Obbligatori UN ESAME A SCELTA TRA UN ESAME A SCELTA DI STORIA UN INSEGNAMENTO A SCELTA UN ESAME A SCELTA TRA INSEGNAMENTI A SCELTA DELLO STUDENTE INSEGNAMENTI A SCELTA DELLO STUDENTE (fra 1 e 12 CFU)
Anno di corso: 3
Obbligatori UN ESAME A SCELTA TRA UN ESAME A SCELTA TRA UN ESAME A SCELTA TRA UN ESAME A SCELTA TRA
Anno di corso: 1
Obbligatori UN ESAME A SCELTA DI LINGUA STRANIERA
Anno di corso: 2
Obbligatori UN ESAME A SCELTA TRA INSEGNAMENTI A SCELTA DELLO STUDENTE II ANNO INSEGNAMENTI A SCELTA DELLO STUDENTE II ANNO (fra 1 e 6 CFU)
Anno di corso: 3
Obbligatori UN ESAME A SCELTA TRA INSEGNAMENTI A SCELTA DELLO STUDENTE III ANNO INSEGNAMENTI A SCELTA DELLO STUDENTE III ANNO (fra 1 e 6 CFU)

Programma, testi e obiettivi

Status professionale conferito dal titolo.
Promotore della valorizzazione e della divulgazione del sapere umanistico
- Enti locali (comuni, province, regioni) e altri enti o società che operano in qualità di produttori, organizzatori o promotori di festival, rassegne, mostre, spettacoli o altri eventi ed esposizioni nell'ambito del teatro, del cinema e dell'industria digitale;
- Associazioni culturali;
- Enti e istituzioni teatrali e cinematografiche;
- Enti ed istituzioni pubbliche, private e non profit impegnate in attività di promozione culturale dei territori
- Enti pubblici e privati, cooperative e società di servizi nei settori dedicati alla tutela e promozione del patrimonio culturale storico artistico e demoetnoantropologico;
- Fondazioni;
- Imprese, industrie ed enti collegati alla diffusione culturale e alla produzione nell'ambito della letteratura e delle arti performative;
- Industrie editoriali, della comunicazione e dell'alta divulgazione storica e letteraria;
- Redazioni giornalistiche;
- Settore radio-televisivo, cinematografico e digitale.

Esperto nel mondo dell'informazione e dell'editoria
- Enti locali (comuni, province, regioni) e altri enti o società che operano in qualità di produttori, Esperto a supporto di equipe di ricerca scientifica, in istituzioni locali nazionali ed estere
- organizzatori o promotori di festival, rassegne, mostre, spettacoli o altri eventi ed esposizioni nell'ambito del teatro, del cinema e dell'industria digitale;
- Case editrici generaliste e di settore;
- Enti ed istituzioni pubbliche, private e non profit impegnate in attività di promozione culturale dei territori
- Fondazioni;
- industrie editoriali, della comunicazione e dell'alta divulgazione storica e letteraria;
- Redazioni di testate giornalistiche sia cartacee che digitali, radio e televisione pubblica e privata e rete web.
- Settore della pubblicità;
- Settore radio-televisivo, cinematografico e digitale;
- Uffici stampa di istituzioni pubbliche e private.

Esperto nell'ambito di eventi e festival culturali
- Enti locali (comuni, province, regioni) e altri enti o società che operano in qualità di produttori, organizzatori o promotori di festival, rassegne, mostre, spettacoli o altri eventi ed esposizioni nell'ambito del teatro, del cinema e dell'industria digitale;
- Associazioni culturali;
- Enti ed istituzioni pubbliche, private e non profit impegnate in attività di promozione culturale dei territori
- Fondazioni;
- Imprese, industrie ed enti collegati alla diffusione culturale e alla produzione nell'ambito della letteratura e delle arti performative;
- Settori della promozione culturale.

Esperto nella produzione di contenuti visuali e per il digitale
- Enti locali (comuni, province, regioni) e altri enti o società che operano in qualità di produttori, organizzatori o promotori di festival, rassegne, mostre, spettacoli o altri eventi ed esposizioni nell'ambito del teatro, del cinema e dell'industria digitale;
- Associazioni culturali;
- Case editrici, testate giornalistiche sia cartacee che digitali, radio e televisione pubblica e privata e rete web e redazioni giornalistiche;
- Enti ed istituzioni pubbliche, private e non profit impegnate in attività di promozione culturale dei territori;
- Enti pubblici e privati, cooperative e società di servizi nei settori dedicati alla tutela e promozione del patrimonio culturale storico artistico e demoetnoantropologico;
- Fondazioni;
- Imprese, industrie ed enti collegati alla diffusione culturale e alla produzione nell'ambito della letteratura e delle arti performative;
- Libera professione nell'ambito della stesura di contenuti culturali digitali;
- settore della pubblicità.

Esperto a supporto di equipe di ricerca scientifica, in istituzioni locali nazionali ed estere.
- Fondazioni;
- Industria editoriale;
- Istituti culturali in Italia e all'estero;
- Istituti e centri di ricerca (pubblici o privati);
- Libera professione nell'ambito della ricerca in equipe.
Caratteristiche prova finale.
La laurea in Lettere si consegue previo superamento di una prova finale (esame di laurea) diretta alla verifica degli obiettivi formativi cui il CdS è finalizzato. La prova finale, svolta sotto la supervisione di un docente di uno dei settori scientifico-disciplinari previsti nell’ordinamento didattico, consiste nella discussione pubblica, di fronte ad una commissione di docenti, di un elaborato scritto (o di un prodotto grafico, informatico, multimediale, audiovisivo, digitale purché anch’esso accompagnato da un elaborato scritto introduttivo ed esplicativo) nel quale il candidato dovrà dimostrare di possedere le capacità di comprensione, applicazione, autonomia di giudizio previste dal Corso, nonché le conoscenze specifiche acquisite.
Nell’elaborato scritto il candidato dovrà dimostrare di saper inquadrare criticamente il problema, esporne chiaramente lo status quaestionis e organizzare una bibliografia pertinente. Sarà inoltre valutata la capacità dello studente di presentare in una forma linguisticamente corretta e in modo limpido e coerente l’oggetto del suo studio, di rielaborare criticamente i dati raccolti e di individuare eventuali ulteriori piste di ricerca che contengano anche elementi di originalità.
Il regolamento didattico del corso di laurea individua e disciplina le specifiche modalità di svolgimento della prova finale.
Conoscenze richieste per l'accesso.
L'ammissione al Corso di Laurea in Lettere (L-10) è subordinata al possesso di un Diploma di scuola secondaria superiore o altro titolo di studio equivalente conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dal Corso di Laurea. Ai sensi dell´art. 6, comma 2, del D.M. 270/04, per l'accesso al Corso di Studio è richiesto il possesso di una solida preparazione di base in ambito storico e letterario, la piena padronanza della lingua italiana, la conoscenza di una lingua straniera, una buona cultura generale.
Il CdS prevede la valutazione della preparazione iniziale attraverso prove di verifica iniziali (PVI) non selettive e non vincolanti ai fini dell'immatricolazione, volte a consentire l'individuazione delle eventuali carenze di preparazione rispetto alle conoscenze richieste per l'accesso al CdS. Qualora la preparazione iniziale dello studente risulti inferiore ai requisiti di base richiesti, saranno attribuiti obblighi formativi aggiuntivi (OFA) che lo studente è tenuto a recuperare entro il primo anno di corso. Il recupero, favorito da attività formative aggiuntive erogate anche in modalità online (mini corsi nell'ambito dei MOOC – Massive Open Online Courses), sarà verificato con apposita prova di verifica da effettuarsi entro il primo anno di corso.
Chi non abbia sostenuto la prova di verifica del superamento degli OFA attribuiti non potrà ottenere la conferma del piano di studi compilato, né sostenere esami.
I dettagli circa le modalità di accertamento e verifica dell'adeguatezza della preparazione iniziale e del recupero degli OFA, da colmare in ogni caso entro il primo anno di studio, sono disciplinate dal Regolamento didattico del CdS.
Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione.
ITALIANO
Autonomia di giudizio.
Alla fine del percorso di studi, attraverso le conoscenze acquisite, i laureati avranno conseguito gli strumenti necessari, di ordine storico, filologico, metodologico e critico, a individuare e interpretare le problematiche relative ai diversi aspetti del patrimonio filologico, letterario, culturale e storico ai fini della loro valorizzazione e tutela anche in contesti digitali e audiovisuali. Sapranno, dunque, formulare ipotesi in modo autonomo, avviare le conseguenti ricerche, esporre delle conclusioni, progettare contenuti digitali innovativi e creativi. I laureati potranno acquisire autonomia e maturita di giudizio nell'analisi e nell'esame dei dati attraverso l'addestramento ad affrontare problematiche complesse, anche sovra-disciplinari, ed a valutare le implicazioni sociali ed etiche connesse alle discipline da essi approfondite. Essi dovranno dimostrare capacita di ideazione, di progettazione e di innovazione oltre che nella dissertazione finale, nella redazione di lavori in itinere, nei quali dovranno dar prova di saper esaminare comparativamente e criticamente testi ed argomentazioni comprendendone adeguatamente concetti, struttura e contesti.
L'autonomia di giudizio sara pertanto verificata attraverso prove d'esame e/o prove di verifica intermedie (esami orali e/o scritti, esposizioni orali), oltre che nella prova finale.
Abilità comunicative.
I laureati dovranno saper argomentare problemi e idee, sia in italiano che in lingua straniera, dando prova di saperne comunicare gli aspetti essenziali nelle loro articolazioni e complessita; dovranno essere in grado di comunicare con chiarezza e rigore metodi scientifici e applicazioni pratiche degli stessi, inerenti al loro campo di studi. Dovranno quindi saper produrre testi informativi ed argomentativi, redigere relazioni e resoconti, corredare di note un testo e compilare correttamente una bibliografia, creare contenuti digitali sia in ottica divulgativa che scientifica.
Per acquisire tali competenze verra soprattutto incoraggiata l?esposizione dei risultati delle ricerche svolte durante seminari ed esercitazioni, sia in forma orale che in forma scritta. Gli studenti verranno altresi avviati alla pratica di strumenti e tecniche di comunicazione digitale aggiornati e all?uso di risorse informatiche e massmediali specifiche per l?area umanistica. I laureati, attraverso le conoscenze acquisite nelle diverse discipline, in possesso di strumenti e competenze audiovisive e digitali, arricchiti da esperienze derivanti da stage negli enti pubblici e privati, saranno in grado di comunicare informazioni, rielaborare idee e proporre soluzioni adeguate a vari tipi di interlocutori, specialisti e non, dimostrando chiarezza e proprieta di linguaggio.
Tali abilita saranno verificate attraverso prove d?esame e/o prove di verifica intermedie (esami orali e/o scritti, esposizioni orali), oltre che attraverso la prova finale.
Capacità di apprendimento.
I laureati dovranno mostrare di individuare autonomamente percorsi di approfondimento disciplinare, utilizzando nozioni e metodologie della critica letteraria classica, moderna e contemporanea oltre che artistica, della filologia, delle discipline storiche e antropologico sociali. Dovranno ricercare fonti per la documentazione e saper utilizzare strumenti bibliografici e fonti per la documentazione, sia in forma tradizionale che in formato elettronico. Il raggiungimento di capacita autonome di apprendimento e spirito critico, che costituiscano un approfondimento delle nozioni generali, sara conseguito attraverso tutte le attivita che richiedono una partecipazione attiva allo studio, e particolarmente attraverso le attivita laboratoriali, i seminari disciplinari, le occasioni di avviamento alla ricerca ed i periodi di studio all?estero, fortemente incoraggiati dal CdS. Gli studenti saranno poi costantemente coinvolti nella progettazione e nell?organizzazione mirata del piano di studi.
Gli specifici percorsi provvedono, inoltre, a determinare e sviluppare le capacita di apprendimento, necessarie per il proseguimento degli studi in un ciclo magistrale, secondo i requisiti di autonomia richiesti.
Occasione di verifica e costituita dal feedback sulle capacita di utilizzare gli instrumenta studiorum, in particolare le biblioteche e le banche dati on-line cosi come il complesso tecnico metodologico relativo alla trasposizione digitale dei saperi umanistici. Si tratta di elementi, peraltro, riscontrabili nell?ambito delle prove d?esame e/o prove di verifica intermedie (esami orali e/o scritti, esposizioni orali), oltre che, in modo privilegiato, nella prova finale.
Conoscenza e comprensione.
Letteratura Italiana e Letterature Moderne
Il laureato possiede adeguata conoscenza e comprensione:
- delle principali fasi della storia delle letterature europee (e, in particolare, della letteratura italiana), dei generi letterari e degli autori dalle origini all?eta contemporanea;
- dei relativi contesti storico-culturali, storico-sociali e storico-linguistici;
- delle teorie, dei modelli ermeneutici e degli strumenti (anche informatici) finalizzati all?analisi critica dei testi letterari, anche in un?ottica comparativa e didattica.

Filologia, Linguistica generale e applicata
Il laureato possiede adeguata conoscenza e comprensione:
- delle principali fasi della storia della tradizione e della critica testuale;
- delle metodologie e delle tecniche di ricostruzione testuale applicate ai testi letterari;
- dei processi e dei principi (linguistici ed extralinguistici) alla base della formazione e del funzionamento delle lingue storico-naturali.

Storia, Filosofia, Psicologia, Pedagogia, Antropologia e Geografia
Il laureato possiede adeguata conoscenza e comprensione:
- dei principali eventi e delle grandi questioni storiche dall?antichita classica all?eta contemporanea e dei principali modelli epistemologici finalizzati alla loro interpretazione;
- dei metodi di analisi delle fonti storiche e documentarie dall?antichita classica all?eta contemporanea;
- delle principali questioni filosofiche dall?antichita classica all?eta contemporanea e dei principali modelli epistemologici finalizzati alla loro interpretazione;
- delle teorie estetiche e dei meccanismi che governano i processi di significazione simbolico-estetica dei linguaggi;
- delle nozioni di base relative all?origine, allo sviluppo e al campo di studio della geografia umana e urbana;
- dei fenomeni ambientali, sociali ed economici che contraddistinguono i sistemi territoriali e/o i singoli Stati nazionali;
- le relazioni fra metodi di ricerca e analisi dei dati nell?ambito delle discipline psicologiche;
- dei principali modelli pedagogici e delle conseguenti scelte didattiche (relazioni e regole, organizzazione degli spazi, dei tempi, metodologie e tecniche didattiche, ecc.)
- dei concetti alla base della pedagogia dell?e-learning per la divulgazione del sapere umanistico;
- dei principali temi e concetti delle discipline antropologiche;
- dei principali modelli teorici funzionali all?analisi antropologica dei fenomeni socio-culturali considerati in una prospettica sincronica e diacronica, locale e globale;
- delle metodologie di base della ricerca etnografica;
- degli strumenti per analizzare, in un?ottica antropologica di breve e di lungo periodo, fonti storico-letterarie, scritte e orali, audiovisive e digitali.

Lingue e Letterature classiche
Il laureato possiede adeguata conoscenza e comprensione:
- delle strutture linguistiche, fonetiche, morfosintattiche e lessicali delle lingue antiche (greca e latina);
- delle principali fasi della storia delle letterature antiche (greca e latina) dalle origini ai periodi tardi, fino a comprendere, inoltre, momenti di transizione (ad es., l?eta cristiana antica, l?eta romanobarbarica) e di sviluppo ulteriore nelle eta successive a quella antica (ad es., il Medioevo);
- delle principali fasi della storia della ricezione e della fortuna di temi e testi delle letterature antiche non solo nelle letterature;
- dei modelli critici di analisi dei testi letterari, con particolare attenzione ai generi letterari di appartenenza, all?impianto retorico e ai fenomeni di intertestualita;
- delle metodologie e degli strumenti (anche informatici) d?indagine e di commento dei testi letterari.

Storia dell?arte e archeologia
Il laureato possiede adeguata conoscenza e comprensione:
- delle principali fasi della storia della produzione artistica (nell?ambito delle arti figurative) dall?eta classica a quella contemporanea;
- delle fonti (anche letterarie) utili alla ricostruzione storica delle produzioni artistiche (nell?ambito delle arti figurative, della storia del cinema e del teatro) in relazione ai loro contesti culturali;
- delle teorie e dei modelli ermeneutici funzionali all?esegesi critica dei prodotti artistici e dei loro stili;
- delle principali fasi della storia dell?archeologia;
- delle metodologie di indagine archeologica e delle diverse strategie di intervento sul campo, con particolare riguardo alle tecniche di scavo.

Competenze applicative
Il laureato possiede adeguata conoscenza e comprensione:
- delle contemporanee metodologie di trasposizione multimediale e digitale dei saperi umanistici (anche dal punto di vista dei processi formativi) adottando le opportune metodologie a seconda dei contesti di applicazione di tali conoscenze;
- delle metodologie di comunicazione scientifica multimediale, con particolare attenzione alla implementazione di prodotti divulgativi in ambito digitale e multimediale;
- delle tecnologie della comunicazione, dei sistemi di comunicazione mediata dalle tecnologie e degli ambienti digitali all?interno dei processi formativi e della divulgazione dei saperi umanistici e delle tecnologie per la produzione di contenuti scientifici multimediali;
- dei contenuti giuridici di base con particolare interesse alle normative italiane ed europee.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
Letteratura Italiana e Letterature Moderne
Il laureato possiede capacita di:
- inquadrare i prodotti letterari nei relativi contesti storico-culturali e ricostruire, in una prospettiva sincronica e diacronica, le relazioni tra i differenti fenomeni della letteratura;
- leggere e analizzare criticamente, sotto il profilo storico-linguistico e retorico, in relazione ai generi letterari di appartenenza e in un?ottica intertestuale e comparativa, i prodotti letterari;
- utilizzare in modo pertinente gli strumenti (anche informatici), necessari per l?analisi dei testi letterari;
- produrre elaborati su temi e testi relativi agli ambiti disciplinari di pertinenza.
I suddetti risultati sono conseguiti e verificati, rispettivamente, tramite attivita didattica erogata in aula, nel corso di esercitazioni o attivita laboratoriali e mediante prove finali d?esame e/o intermedie orali e/o scritte, in riferimento ai seguenti insegnamenti:

Filologia, Linguistica generale e applicata
Il laureato possiede capacita di:
- fruire in modo corretto dell?edizione critica di un testo, ricostruendo -alla luce dei relativi apparati- le dinamiche e i percorsi della tradizione testuale;
- usare il criterio filologico come metodo e parametro di analisi di un testo letterario;
- analizzare i testi (letterari e non), servendosi degli strumenti, anche informatici, propri della ricerca linguistica;
- indagare, su base linguistica, le situazioni-tipo della comunicazione e le rispettive relazioni fra lingua e contesto storico-geografico;
- produrre elaborati su temi e testi relativi agli ambiti disciplinari di pertinenza.
I suddetti risultati sono conseguiti e verificati, rispettivamente, tramite attivita didattica erogata in aula, nel corso di esercitazioni o attivita laboratoriali e mediante prove finali d?esame e/o intermedie orali e/o scritte, in riferimento ai seguenti insegnamenti:

Storia, Filosofia, Psicologia, Pedagogia, Antropologia e Geografia
Il laureato possiede capacita di:
- inquadrare gli eventi e le questioni della storia in una prospettiva cronologica, storico-culturale e socio-politica dall?antichita classica all?eta contemporanea;
- analizzare fonti e documenti adoperando anche i relativi strumenti informatici;
- inquadrare le questioni filosofiche, in una prospettiva cronologica e storico-culturale, dall?antichita classica all?eta contemporanea;
- decodificare messaggi complessi adottando un approccio critico all?analisi degli aspetti simbolici, strutturali ed estetici del linguaggio;
- analizzare i fenomeni geografici in prospettiva spaziale, economica e ambientale;
- individuare ed esaminare le relazioni tra paesaggio, attivita economico-produttive, sistemi geo-politici ed ecosistemi;
- riferirsi a specifiche teorie della psicologia generale per comprendere situazioni problematiche;
- tradurre in elemento educativo (anche attraverso simulazioni ed esercitazioni) alcuni concetti e scelte organizzative e didattiche della pedagogia;
- progettare contenuti per l?e-learning finalizzati alla divulgazione del sapere umanistico;
- produrre elaborati su temi e testi relativi agli ambiti disciplinari di pertinenza;
- inquadrare i fenomeni antropologici a livello storico, geografico, culturale;
- elaborare un?analisi antropologica delle fonti storico-letterarie, scritte e orali, audiovisive, individuando i processi di strutturazione delle relazioni che, in termini sincronici e diacronici, interagiscono a livello socio-culturale;
- effettuare analisi sul campo;
- produrre elaborati su temi e testi relativi agli ambiti disciplinari di pertinenza.
I suddetti risultati sono conseguiti e verificati, rispettivamente, tramite attivita didattica erogata in aula, nel corso di esercitazioni o attivita laboratoriali e mediante prove finali d?esame e/o intermedie orali e/o scritte, in riferimento ai seguenti insegnamenti:

Lingue e Letterature classiche
Il laureato possiede capacita di:
- tradurre testi della letteratura greca e latina, della letteratura cristiana antica e della letteratura latina medievale;
- analizzare e commentare i testi dal punto di vista filologico, linguistico, retorico e storico-letterario, anche in una prospettiva comparativa e didattica;
- stabilire relazioni tra i diversi fenomeni letterari del mondo antico e, ancora, tra i modelli classici e i casi di ripresa o adattamento delle eta successive;
- produrre elaborati su temi e testi relativi agli ambiti disciplinari di pertinenza.
I suddetti risultati sono conseguiti e verificati, rispettivamente, tramite attivita didattica erogata in aula, nel corso di esercitazioni o attivita laboratoriali e mediante prove finali d?esame e/o intermedie orali e/o scritte, in riferimento ai seguenti insegnamenti:

Storia dell?arte e archeologia
Il laureato possiede capacita di:
- inquadrare i prodotti artistici (nell?ambito delle arti figurative, della storia del teatro e del cinema) nei relativi contesti culturali e ricostruire, in una prospettiva sincronica e diacronica, le relazioni tra le differenti manifestazioni dell?arte;
- analizzare criticamente, non solo in una prospettiva storico-culturale ed estetica, ma anche sotto il profilo degli aspetti tecnico-materiali, i documenti artistici e archeologici;
- utilizzare i metodi d?indagine e gli strumenti, anche informatici, necessari per l?analisi dei documenti artistici e archeologici;
- produrre elaborati su temi e testi relativi agli ambiti disciplinari di pertinenza.
I suddetti risultati sono conseguiti e verificati sia mediante la partecipazione attiva degli studenti a campagne di scavo e ad attivita di tirocinio, sia tramite attivita didattica erogata in aula, nel corso di esercitazioni o attivita laboratoriali, e prove finali d?esame e/o intermedie orali e/o scritte, in riferimento ai seguenti insegnamenti:

Competenze applicative
Il laureato ? grazie ai tirocini ed alle attivita laboratoriali in cui potra sperimentare le metodologie nel campo della comunicazione umanistica multimediale - possiede capacita di:
- supportare la progettazione e la gestione al fine di migliorare i processi formativi nei contesti digitali applicando le conoscenze apprese, con particolare attenzione alla produzione di prodotti digitali e multimediali di divulgazione dei saperi umanistici;
- supportare la progettazione e l?attuazione di progetti di promozione del patrimonio culturale all?interno di contesti digitali e multimediali;
- tradurre i saperi storico-filologici classici, moderni e contemporanei nei molteplici linguaggi del comparto digitale;
- interpretare le dinamiche di gestione e costruzione degli ambienti digitali utilizzando anche competenze di ordine sociologico e giuridico.
I suddetti risultati sono conseguiti e verificati sia mediante la partecipazione attiva degli studenti alle attivita di tirocinio, sia tramite attivita didattica erogata in aula, nel corso di esercitazioni o attivita laboratoriali, e prove finali d?esame e/o intermedie orali e/o scritte, in riferimento ai seguenti insegnamenti:
Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati.
Promotore della valorizzazione e della divulgazione del sapere umanistico
- Enti locali (comuni, province, regioni) e altri enti o societa che operano in qualita di produttori, organizzatori o promotori di festival, rassegne, mostre, spettacoli o altri eventi ed esposizioni nell'ambito del teatro, del cinema e dell'industria digitale;
- Associazioni culturali;
- Enti e istituzioni teatrali e cinematografiche;
- Enti ed istituzioni pubbliche, private e non profit impegnate in attivita di promozione culturale dei territori
- Enti pubblici e privati, cooperative e societa di servizi nei settori dedicati alla tutela e promozione del patrimonio culturale storico artistico e demoetnoantropologico;
- Fondazioni;
- Imprese, industrie ed enti collegati alla diffusione culturale e alla produzione nell'ambito della letteratura e delle arti performative;
- Industrie editoriali, della comunicazione e dell'alta divulgazione storica e letteraria;
- Redazioni giornalistiche;
- Settore radio-televisivo, cinematografico e digitale.

Esperto nel mondo dell'informazione e dell'editoria
- Enti locali (comuni, province, regioni) e altri enti o societa che operano in qualita di produttori, Esperto a supporto di equipe di ricerca scientifica, in istituzioni locali nazionali ed estere
- organizzatori o promotori di festival, rassegne, mostre, spettacoli o altri eventi ed esposizioni nell'ambito del teatro, del cinema e dell'industria digitale;
- Case editrici generaliste e di settore;
- Enti ed istituzioni pubbliche, private e non profit impegnate in attivita di promozione culturale dei territori
- Fondazioni;
- industrie editoriali, della comunicazione e dell'alta divulgazione storica e letteraria;
- Redazioni di testate giornalistiche sia cartacee che digitali, radio e televisione pubblica e privata e rete web.
- Settore della pubblicita;
- Settore radio-televisivo, cinematografico e digitale;
- Uffici stampa di istituzioni pubbliche e private.

Esperto nell'ambito di eventi e festival culturali
- Enti locali (comuni, province, regioni) e altri enti o societa che operano in qualita di produttori, organizzatori o promotori di festival, rassegne, mostre, spettacoli o altri eventi ed esposizioni nell'ambito del teatro, del cinema e dell'industria digitale;
- Associazioni culturali;
- Enti ed istituzioni pubbliche, private e non profit impegnate in attivita di promozione culturale dei territori
- Fondazioni;
- Imprese, industrie ed enti collegati alla diffusione culturale e alla produzione nell'ambito della letteratura e delle arti performative;
- Settori della promozione culturale.

Esperto nella produzione di contenuti visuali e per il digitale
- Enti locali (comuni, province, regioni) e altri enti o societa che operano in qualita di produttori, organizzatori o promotori di festival, rassegne, mostre, spettacoli o altri eventi ed esposizioni nell'ambito del teatro, del cinema e dell'industria digitale;
- Associazioni culturali;
- Case editrici, testate giornalistiche sia cartacee che digitali, radio e televisione pubblica e privata e rete web e redazioni giornalistiche;
- Enti ed istituzioni pubbliche, private e non profit impegnate in attivita di promozione culturale dei territori;
- Enti pubblici e privati, cooperative e societa di servizi nei settori dedicati alla tutela e promozione del patrimonio culturale storico artistico e demoetnoantropologico;
- Fondazioni;
- Imprese, industrie ed enti collegati alla diffusione culturale e alla produzione nell'ambito della letteratura e delle arti performative;
- Libera professione nell'ambito della stesura di contenuti culturali digitali;
- settore della pubblicita.

Esperto a supporto di equipe di ricerca scientifica, in istituzioni locali nazionali ed estere.
- Fondazioni;
- Industria editoriale;
- Istituti culturali in Italia e all'estero;
- Istituti e centri di ricerca (pubblici o privati);
- Libera professione nell'ambito della ricerca in equipe.
Competenze associate alla funzione.
Promotore della valorizzazione e della divulgazione del sapere umanistico
- competenze linguistiche, filologico letterarie, storico antropologiche e abilita digitali trasversali, funzionali a molteplici ruoli all'interno del ventaglio di sbocchi professionali individuati;
- competenze specifiche sul piano culturale con particolare attenzione alla dimensione dinamica della produzione e ricezione delle letterature classiche, moderne e contemporanee.
- competenze informatiche per la comunicazione visuale e digitale e competenze di editing e storytelling;
- conoscenze di base nel campo della pedagogia e didattica dei saperi umanistici anche attraverso l'uso dei nuovi media e di innovativi strumenti digitali ed interattivi;
- competenze riguardanti le tecniche innovative di divulgazione e valorizzazione dei patrimoni culturali, dei saperi filologico artistici, letterari e storico antropologici, nella loro fruizione in chiave interpretativa, comunicativa, educativa e turistico-culturale.
- attitudini e abilita trasversali necessarie per attivita di comunicazione interpersonale e dialogo interculturale, capacita di collaborare con interlocutori differenti e di comprensione del contesto culturale.

Esperto nel mondo dell'informazione e dell'editoria
- competenze linguistiche, filologico letterarie, storico antropologiche e abilita digitali trasversali, funzionali a molteplici ruoli all'interno del ventaglio di sbocchi professionali individuati;
- competenze specifiche sul piano culturale con particolare attenzione alla dimensione dinamica della produzione e ricezione delle letterature classiche, moderne e contemporanee.
- competenze informatiche per la comunicazione visuale e digitale e competenze di editing e storytelling;
- competenze nella redazione di testi volti alla diffusione pubblica di eventi cosi come di testi di vario profilo nell'ambito del giornalismo e dell'editoria specializzata e non e alla progettazione di attivita ideative, organizzative ed esecutive in emittenti radiofoniche e televisive e siti web.
- attitudini e abilita trasversali necessarie per attivita di comunicazione interpersonale e dialogo interculturale, capacita di collaborare con interlocutori differenti e di comprensione del contesto culturale.

Esperto nell'ambito di eventi e festival culturali
- competenze linguistiche, filologico letterarie, storico antropologiche e abilita digitali trasversali, funzionali a molteplici ruoli all'interno del ventaglio di sbocchi professionali individuati;
- competenze specifiche sul piano culturale con particolare attenzione alla dimensione dinamica della produzione e ricezione delle letterature classiche, moderne e contemporanee.
- competenze informatiche per la comunicazione visuale e digitale e competenze di editing e storytelling;
- competenze metodologiche e storiografiche nell'ambito del teatro, del cinema e della comunicazione digitale;
- conoscenze teoriche ed operative nell'ambito della progettazione di spettacoli, mostre o rassegne e delle modalita di diffusione a mezzo stampa o tramite i media digitali.
- attitudini e abilita trasversali necessarie per attivita di comunicazione interpersonale e dialogo interculturale, capacita di collaborare con interlocutori differenti e di comprensione del contesto culturale.

Esperto nella produzione di contenuti visuali e per il digitale
- competenze linguistiche, filologico letterarie, storico antropologiche e abilita digitali trasversali, funzionali a molteplici ruoli all'interno del ventaglio di sbocchi professionali individuati;
- competenze specifiche sul piano culturale con particolare attenzione alla dimensione dinamica della produzione e ricezione delle letterature classiche, moderne e contemporanee.
- competenze informatiche per la comunicazione visuale e digitale e competenze di editing e storytelling;
- conoscenze di base nel campo della pedagogia e didattica dei saperi umanistici attraverso l'uso dei nuovi media e di innovativi strumenti digitali ed interattivi;
- competenze riguardanti le tecniche innovative di divulgazione e valorizzazione dei saperi filologico artistici, letterari e storico antropologici, cosi come di strumenti scientifico-tecnologici in linea con le opportunita messe a disposizione dalle tecnologie digitali (Digital Humanities e Digital Cultural Heritage), applicabili ai campi della valorizzazione e comunicazione dei patrimoni culturali e della loro fruizione in chiave interpretativa, comunicativa, educativa e turistico-culturale.
- attitudini e abilita trasversali necessarie per attivita di comunicazione interpersonale e dialogo interculturale, capacita di collaborare con interlocutori differenti e di comprensione del contesto culturale.

Esperto a supporto di equipe di ricerca scientifica, in istituzioni locali nazionali ed estere.
- competenze linguistiche, filologico letterarie, storico antropologiche e abilita digitali trasversali, funzionali a molteplici ruoli all'interno del ventaglio di sbocchi professionali individuati;
- competenze specifiche sul piano culturale con particolare attenzione alla dimensione dinamica della produzione e ricezione delle letterature classiche, moderne e contemporanee.
- competenze informatiche per la comunicazione visuale e digitale e competenze di editing e storytelling;
- conoscenze di base nel campo della pedagogia e didattica dei saperi umanistici anche attraverso l'uso dei nuovi media e di innovativi strumenti digitali ed interattivi;
- competenze nella attivita di ricerca di base archivistica, bibliografica e delle fonti storiche e antropologiche
- attitudini e abilita trasversali necessarie per attivita di comunicazione interpersonale e dialogo interculturale, capacita di collaborare con interlocutori differenti e di comprensione del contesto culturale.
Funzione in contesto di lavoro.
Promotore della valorizzazione e della divulgazione del sapere umanistico
Come promotore il laureato collabora alle seguenti attivita:
a. promozione e disseminazione della conoscenza del patrimonio culturale, letterario, storico, artistico e demoetnoantropologico;
b. progettazione di attivita finalizzate alla conservazione, comunicazione e gestione del patrimonio culturale, letterario, storico, artistico e demoetnoantropologico;
c. promozione e comunicazione di tali attivita;
d. realizzazione di prodotti e contenuti audiovisivi e digitali incentrati sulla conoscenza del patrimonio culturale, letterario, storico, artistico e demoetnoantropologico e, inoltre, finalizzati al recupero, anche in formato elettronico, di dati ed elementi informativi (testi, immagini, documenti) d'interesse.

Esperto nel mondo dell'informazione e dell'editoria
Come operatore nel campo dell'editoria multimediale, il laureato collabora nella
a. Redazione di testi e documenti destinati alla pubblicazione nell'ambito dell'editoria, scolastica, giornalistica, digitale ed audiovisiva, di interesse umanistico;
b. Realizzazione di attivita di editing attraverso il trattamento e la revisione di testi, anche complessi, di altri autori, per uniformarne il linguaggio e lo stile e verificarne la coerenza dei contenuti;
c. organizzazione e presentazione di libri, cataloghi, articoli, testi e prodotti multimediali;
d. produzione di opere editoriali digitali

Esperto nell'ambito di eventi e festival culturali
Come collaboratore in eventi e festival culturali, il laureato fornisce supporto tecnico nella:
a. progettazione, revisione e divulgazione di eventi culturali di matrice teatrale, documentaristica e cinematografica;
b. realizzazione di attivita di supporto alla produzione teatrale, cinematografica, televisiva;
c. programmazione e organizzazione di rappresentazioni pubbliche, stagioni, rassegne, festival e performance artistiche;
d. pubblicizzazione di tali eventi;
e. redazione di testi da diffondere a mezzo stampa, radiotelevisione e altri mezzi di comunicazione digitale ed audiovisuale;
f. organizzazione di eventi a carattere culturale, individuando i contenuti, e programmandone e gestendone lo svolgimento.

Esperto nella produzione di contenuti visuali e per il digitale
Adattatori di saperi scientifici classici, moderni e contemporanei per la trasposizione radiotelevisiva, cinematografica e teatrale, consulenti nella produzione di contenuti per il digitale e l'audiovisivo). Nella duplice veste di operatore in drammaturgia teatrale, sceneggiature cinematografiche ed adattamenti cosi come anche di tecnico addetto alla creazione di contenuti digitali per il settore audiovisivo, il laureato collaborera alla
a. Creazione e realizzazione di contenuti scientifici per il settore audiovisivo e digitale
b. redazione di storytelling e storyboard ed alla trasposizione ed adattamento di testi letterari classici, moderni e contemporanei nel campo dell'allestimento teatrale e del cinema, o di altro tipo, applicando conoscenze e capacita filologico letterarie per fornire servizi nei settori del teatro, del cinema e della comunicazione digitale.
c. collaborazione con riviste, giornali, case editrici, parchi letterari, presidi del libro e con le redazioni di radio e televisioni pubbliche e private e affiancandoli nell'organizzazione di eventi nell'ambito delle arti audiovisive e digitali e nella promozione di eventi culturali.
d. realizzazione di prodotti e contenuti audiovisuali e digitali relativi al linguaggio nonche al recupero, alla schedatura, catalogazione e conservazione in formato elettronico di patrimoni informativi (testi, immagini e documenti) in ambito umanistico.

Esperto a supporto di equipe di ricerca scientifica, in istituzioni locali nazionali ed estere.
a. Ricerca e predisposizione di materiale bibliografico tematico;
b. Applicazione delle metodologie di analisi storico-letterarie a testi e contesti specifici.
Descrizione obiettivi formativi specifici.
Il corso di laurea si propone di formare laureati il cui profilo culturale corrisponda agli obiettivi formativi qualificanti della classe, attraverso il possesso delle conoscenze istituzionali, storiche e metodologiche che rappresentano il fondamento della cultura umanistica costruendo le basi per competenze professionali flessibili e polivalenti che privilegiano i contatti tra diversi saperi, tanto teorici quanto applicativi, che caratterizzano le discipline umanistiche.
Nella specificita dei percorsi che si prevede di attivare, il corso di laurea ritiene necessaria la conoscenza ad ampio raggio ? garantita dalle differenti aree di apprendimento che caratterizzano la classe e previste dalle attivita formative indicate - di quanto ha prodotto la cultura classica, medievale, moderna e contemporanea. Si ritiene, inoltre, fondamentale che il laureato alla fine del triennio dimostri in generale capacita argomentativa e cultura generale anche al di fuori degli specifici ambiti, come base per la prosecuzione degli studi nelle lauree magistrali, ma anche come patrimonio formativo solido declinabile nel comparto dell?industria culturale largamente intesa, includendo anche quella digitale. A tal fine la conoscenza della civilta classica, medievale, moderna e contemporanea (nel diverso spazio e peso all'interno dei diversi eventuali percorsi) non e limitata alla pur centrale analisi dei testi letterari, ma e inquadrata in un solido impianto che non trascura un dialogo costante tra cultura letteraria e cultura digitale.
Il tirocinio formativo, facoltativo per i due percorsi dedicati al comparto delle lettere classiche e moderne, e obbligatorio in quello dedicato alla cultura digitale perche caratterizzante della peculiarita applicativa del percorso. Nel complesso il tirocinio e finalizzato ad integrare l'apprendimento con un'esperienza all'interno del mondo del lavoro rivolta ad agevolare le scelte professionali nei vari ambiti attraverso l?applicazione delle conoscenze teoriche acquisite e mettendo in campo le abilita trasversali legate a capacita organizzative, autonomia lavorativa, confronto con il lavoro di squadra.
In un?ottica di sostegno alla fruizione autonoma e flessibile dell?attivita didattica, e prevista la sua erogazione in modalita blended secondo criteri quantitativi stabiliti (piu del 10% ma non piu dei 2/3 delle attivita formative in modalita telematica). La scelta della modalita blended e conforme agli orientamenti di Ateneo sulla Programmazione dell?Offerta formativa (cfr. SA del 19.2.2019 e CA del 27.2.2019).
Il CdS prevede, inoltre, di articolarsi in percorsi ? esplicitati nel Regolamento didattico ? che, resi possibili dall'ampio ventaglio di qualificate risorse didattiche e scientifiche disponibili in sede, si riferiscono alle principali anime teorico-metodologiche che caratterizzano la classe. I percorsi formativi saranno orientati:
- allo studio organico della civilta antica, intesa come matrice della storia culturale dell?Italia e dell?Europa;
- allo studio delle letterature con particolare riguardo all'eta moderna e contemporanea e con approfondimenti sulle relazioni tra culture e tra linguaggi (anche non verbali);
- allo studio e trasposizione multimediale dei saperi umanistici, in ottica di divulgazione scientifica ma anche di tutela e valorizzazione dei patrimoni culturali, con particolare attenzione alle forme e alle espressivita letteraria, teatrale, cinematografica, documentaria, interattiva e dei nuovi contesti digitali.
L?individuazione di tali percorsi rinviene dalla definizione dei profili culturali e/o professionali e, quindi, da quella delle funzioni, competenze e sbocchi cui il CdS mira, in coerenza con le indagini documentali e le consultazioni con le p.i. condotte.
In particolare, il CdS vuole condurre all'acquisizione dei seguenti obiettivi formativi:
- un?adeguata formazione istituzionale in termini di metodi e contenuti nelle discipline offerte nell'ambito dei percorsi formativi proposti;
- padronanza nell'utilizzo in forma scritta e orale della lingua italiana nei registri appropriati ai diversi contesti di comunicazione;
- competenze espressive e comunicative in una lingua straniera dell?UE (oltre a quella italiana) con riferimento anche ai lessici disciplinari;
- conoscenza essenziale della cultura letteraria, linguistica, storica, geografica ed artistica dell?eta antica, medievale, moderna e contemporanea con conoscenza diretta di testi e documenti;
- capacita di contestualizzare testi, oggetti, forme artistiche, fenomeni culturali nella storia e nella societa;
- capacita di analisi sia dei generali processi di comunicazione sia dei piu specifici meccanismi della produzione e della comunicazione letteraria;
- una sicura padronanza, in ottica diacronica e sincronica, dei processi storici entro cui si dispiegano i fenomeni culturali (letterari e artistici) dell?eta antica, tardoantica, medievale, moderna e contemporanea;
- capacita di utilizzare in maniera adeguata i principali strumenti informatici e della comunicazione telematica negli ambiti specifici di competenza, anche in relazione agli strumenti di ricerca, con uno specifico focus ai contesti digitali.
- adeguate competenze relative all?analisi, problematizzazione, contestualizzazione e comunicazione di testi letterari, teatrali, figurativi, filmici e documenti di interesse storico e filologico avvalendosi anche di tecniche e strumenti propri dei nuovi media digitali;
- capacita di produrre contenuti digitali innovativi e creativi nonche di agevolare la traducibilita dei saperi filologico letterari classici, moderni e contemporanei nei linguaggi propri dei contesti digitali;
- capacita di produrre elaborati su temi e testi relativi agli ambiti disciplinari di pertinenza.
Nello specifico le aree di apprendimento individuate prevedono i seguenti obiettivi:
1) Letteratura Italiana e Letterature Moderne:
l?area garantira un?adeguata formazione nelle principali fasi della storia delle letterature europee (e, in particolare, della letteratura italiana), dei generi letterari e degli autori dalle origini all?eta contemporanea; nelle teorie e nelle metodologie finalizzate all?analisi critica dei testi letterari.
In quest?ottica il laureato sara in grado di inquadrare i prodotti letterari nei relativi contesti storico-culturali; e di leggere e analizzare criticamente i prodotti letterari.
2) Filologia, linguistica generale e applicata:
l?area garantira un?adeguata formazione relativa alle principali fasi della storia della tradizione del testo e della critica testuale; nelle metodologie di ricostruzione dei processi alla base della formazione e del funzionamento delle lingue.
In quest?ottica il laureato sara in grado di fruire in modo corretto dell?edizione critica del testo, di usare il criterio filologico come metodo e parametro della sua analisi; applicando la metodologia propria della ricerca linguistica.
3) Storia, filosofia, psicologia, pedagogia, antropologia e geografia:
l?area garantira un?adeguata formazione nell'analisi critica delle grandi questioni storiche dall'antichita classica all'eta contemporanea; nei modelli epistemologici e nei metodi di analisi storica, antropologica, filosofica e geografica, psicologica e pedagogica.
In quest?ottica il laureato sara in grado di inquadrare gli eventi e le questioni della storia in chiave critica, di analizzare fonti e documenti, adoperando anche strumenti informatici; di inquadrare le questioni filosofiche; di decodificare messaggi complessi adottando un approccio critico all'analisi degli aspetti simbolici, strutturali ed estetici del linguaggio; di inquadrare i fenomeni storico culturali a livello antropologico, geografico, pedagogico.
4) Lingue e Letterature classiche:
l?area garantira un?adeguata formazione nelle strutture delle lingue antiche (greca e latina); nelle principali fasi della storia delle letterature antiche (greca e latina) e della loro ricezione; nelle metodologie di traduzione e commento dei testi letterari.
In quest?ottica il laureato sara in grado di tradurre analizzare e commentare i testi della letteratura classica, tardo antica e medievale; stabilire relazioni tra testi classici e i loro adattamenti in epoca moderna e contemporanea.
5) Archeologia e storia dell?arte:
l?area garantira un?adeguata formazione nelle principali fasi della storia dell?archeologia e della storia dell?arte dall'eta classica a quella contemporanea; nelle teorie e dei modelli ermeneutici disciplinari.
In quest?ottica il laureato sara in grado di inquadrare i prodotti artistici nell'ambito dei relativi contesti culturali e ricostruire, in una prospettiva sincronica e diacronica, le relazioni tra le differenti manifestazioni dell?arte; di utilizzare i metodi d?indagine e gli strumenti, anche informatici, necessari per l?analisi dei documenti artistici e archeologici.
6) Competenze applicative
l?area garantira un?adeguata formazione nelle contemporanee metodologie di trasposizione, comunicazione digitale dei saperi umanistici, fornendo alcune nozioni di ambito socio giuridico e pedagogico applicativo.
In quest?ottica il laureato sara in grado di supportare l?elaborazione e l?attuazione di progetti di promozione del patrimonio culturale; collaborare alla trasposizione dei saperi storico-filologici classici, moderni e contemporanei all'interno di contesti digitali e multimediali.
Gli strumenti per raggiungere tali obiettivi si fondano soprattutto sul coinvolgimento attivo dello studente nei processi di apprendimento autonomo attraverso un?organizzazione del piano carriera differenziata, mirando a favorire la prosecuzione degli studi e una generale attitudine alla cooperazione nell'apprendimento, all'applicazione di nozioni e metodi, alla comparazione di fenomeni storico-culturali.