• Il Corso di Laurea in Scienze e tecniche psicologiche mira alla formazione di base ampiamente articolata in tutti i diversi settori disciplinari della psicologia, con l'obiettivo di fornire conoscenze e competenze rispetto ai principali fondamenti teorici e metodologici oltre che ai fondamenti della ricerca, nel quadro della formazione di primo livello, individuata come standard anche dal sistema di certificazione europeo (Europsy). Il corso di laurea, nello specifico, si propone di formare una figura professionale di primo livello; di preparare il laureato a proseguire il suo percorso formativo nell'ambito della larurea magistrale e di formare figure professionali quali intervistatori professionali, tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale, tecnici dei servizi per l'impiego.

Caratteristiche del corso
Anno accademico:
2021
Tipo di corso:
Corso di laurea
Durata:
3 anni
Classe:
L-24

Psychology

CFU:
180 CFU
Organizzazione del corso
Struttura afferente:
Dipartimento di Studi Umanistici, Lettere, Beni Culturali, Scienze della Formazione
Tipo di accesso:
Libero
Codice identificativo:
1807

Programma, testi e obiettivi

Autonomia di giudizio.
I laureati in Scienze e Tecniche psicologiche dovranno avere acquisito capacita critiche che consentano loro di valutare i differenti approcci metodologici e di intervento. Le attivita formative favoriranno negli studenti la capacita di elaborare giudizi personali per collaborare nei diversi ambiti d?intervento connessi alla funzione. Allo scopo di sviluppare e di valutare l'autonomia di giudizio saranno predisposte esperienze pratiche, precisi setting formativi volti allo sviluppo del problem solving, all? aumento della capacita di valutazione nelle azioni e nei processi. La capacita critica sara infine valutata durante gli esami di profitto, nella stesura di elaborati scritti, nelle attivita di laboratorio, oltre che nel tirocinio e nella preparazione e nella stesura dell?elaborato per Prova finale.
Abilità comunicative.
I laureati in Scienze e Tecniche psicologiche dovranno avere acquisito capacita e competenze relazionali e comunicative, che consentano loro di interagire in modo efficace a livello individuale e di gruppo. Tali capacita dovranno inoltre consentire il confronto con altre figure professionali. Fondamentale sara l?acquisizione di competenze linguistiche specifiche di base in una lingua dell'Unione Europea, con riferimento al lessico scientifico delle discipline psicologiche e l?apprendimento di adeguate conoscenze del linguaggio informatico applicato alle esigenze della ricerca e dell?analisi in campo psicologico. Al fine di potenziare l?acquisizione di precise capacita e competenze comunicative saranno predisposti specifici setting formativi inerenti, oltre che i contenuti disciplinari, anche le abilita linguistiche ed informatiche, nel corso dei quali saranno testate performance comunicative differenziate in riferimento a specifici contesti e situazioni.
Capacità di apprendimento.
I laureati in Scienze e Tecniche psicologiche dovranno avere acquisito conoscenze e abilita che consentano loro di prendere piena coscienza della propria disciplina e permettano di operare scelte autonome inerenti la prosecuzione e l'approfondimento della preparazione professionale attraverso un percorso di Laurea Magistrale. In questa prospettiva si prediligera la propensione all?autovalutazione dello studente, offrendo competenze e strumenti di gestione e monitoraggio dei propri processi di apprendimento funzionali allo svolgimento di percorsi di studio di livello superiore, e/o di percorsi di sviluppo professionale. La duttilita del piano di studio e le attivita laboratoriali consentiranno il maggiore e il miglior adeguamento agl?interessi e ai progetti personali che saranno valutati e elaborati in costante relazione con il corpo docente.
Conoscenza e comprensione.
FONDAMENTI DI PSICOLOGIA E COMPETENZE METODOLOGICHE DI BASE IN CAMPO PSICOLOGICO
a) conoscenza, capacità di analisi, comprensione e orientamento in relazione ai fondamenti teorici e metodologici inerenti i settori di base della psicologia;
b) conoscenza e comprensione delle origini e degli aspetti epistemologici delle scienze psicologiche;
c) conoscenza dei fondamenti fisiologici dell’attività psichica;
d) conoscenza e comprensione dello sviluppo dei processi mentali durante l’arco della vita;
e) conoscenza delle principali dinamiche relazionali;
f) conoscenza e comprensione dei bisogni psicologici nei contesti scolastici, organizzativi e sociali.

PSICOLOGIA CLINICA
a) conoscenze di base nel campo della psicologia clinica;
b) conoscenze di base sulle principali classificazioni psicodiagnostiche, sugli approcci e sulla valutazione clinica;
c) conoscenza degli strumenti standardizzati, più adatti all’analisi del comportamento, dei processi cognitivi, della motivazione, ecc.;
d) conoscenze e competenze di base nella classificazione dei comportamenti patologici.

PSICOMETRIA E PRINCIPALI METODI STATISTICI E COMPETENZE DI BASE IN AMBITO INFORMATICO
a) conoscenze relative alle tematiche di base della teoria psicometrica e all’uso dei test psicologici;
b) conoscenza delle tematiche connesse alla misura in psicologia, di quantificazione ed elaborazione dei dati;
c) conoscenze necessarie per la valutazione delle caratteristiche e delle proprietà dei test psicologici.

APPLICAZIONE DELLE CONOSCENZE PSICOLOGICHE AI CONTESTI EDUCATIVI E FORMATIVI
a) conoscenze, capacità di analisi, comprensione e orientamento in relazione ad alcuni elementi teorici e metodologici delle scienze psicopedagogiche;
b) conoscenza di metodologie formative e didattiche per il lavoro di gruppo e per i processi di gestione e formazione dei gruppi;
c) conoscenza delle diverse tipologie di intervento nei contesti della riabilitazione, della rieducazione funzionale e dell’integrazione sociale anche dei soggetti con disabilità, con deficit neuropsicologici, dipendenze da sostanze, ecc.
d) conoscenze relative allo sviluppo dei processi di apprendimento.

FORMAZIONE INTERDISCIPLINARE
a) conoscenze interdisciplinari utili a completare la formazione psicologica;
b) conoscenza e comprensione delle basi biologiche del comportamento;
c) conoscenze di base sulla sociologia della marginalità;
d) conoscenze di base sui processi biochimici delle attività psichiche.
La verifica delle conoscenze consiste sia in prove esperienziali (esercitazioni in itinere e verifica finale dei laboratori), mirate a valutare l’acquisizione di competenze in domini cognitivi complessi da parte degli
studenti, sia in diverse prove istituzionali volte a valutare il livello di conoscenza e comprensione.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
FONDAMENTI DI PSICOLOGIA E COMPETENZE METODOLOGICHE DI BASE IN CAMPO PSICOLOGICO
a) tradurre a livello applicativo le conoscenze teoriche e metodologiche acquisite nell’ambito della formazione psicologica di base;
b) utilizzare i principali approcci teorici nell’ambito della psicologia del lavoro e delle organizzazioni;
c) scegliere orientamenti metodologici e strumentali di analisi e intervento in base alle caratteristiche degli specifici contesti;
d) applicare le metodologie di analisi e di intervento acquisite nell’ambito lavorativo con adulti, bambini, adolescenti e gruppi;
e) gestire i codici di comportamento sociale nei processi di influenza sociale;
f) applicare le metodologie apprese nella gestione dei comportamenti antisociali.
La verifica dell’acquisizione delle capacità di applicazione delle conoscenze e della comprensione sarà realizzata attraverso il tutoraggio dei docenti, durante i corsi di studio e i laboratori. In particolare, i laboratori hanno l’obiettivo di far conoscere e sperimentare metodi e strumenti finalizzati ad approfondire il funzionamento dell’individuo nelle sue diverse fasi di vita, nell’organizzazione dei processi cognitivi e nello sviluppo sociale.

PSICOLOGIA CLINICA
a) progettare interventi di cura, intesa come aiuto alla maturazione di stili di comportamento e di relazione funzionali alla persona;
b) collaborare con altre figure professionali (medici di base, pediatri, logopedisti, assistenti sociali, ecc.) nei diversi contesti di vita.
Le conoscenze e le capacità di comprensione acquisite saranno verificate tramite gli esami di profitto relativi ad ogni insegnamento, attività laboratoriali, nonché tramite eventuali prove intermedie.

PSICOMETRIA E PRINCIPALI METODI STATISTICI E COMPETENZE DI BASE IN AMBITO INFORMATICO
a) elaborare e utilizzare test psicodiagnostici;
b) utilizzare i vari dispositivi hardware di uso comune (funzionamento e caratteristiche proprie dei sistemi operativi);
c) utilizzare i programmi per esperimenti e per la manipolazione di dati.
Le conoscenze e le capacità di comprensione acquisite saranno verificate tramite gli esami di profitto relativi ad ogni insegnamento, attività laboratoriali, nonché tramite eventuali prove intermedie.

APPLICAZIONE DELLE CONOSCENZE PSICOLOGICHE AI CONTESTI EDUCATIVI E FORMATIVI
a) tradurre a livello applicativo, nei contesti educativi e formativi, le conoscenze teoriche e metodologiche acquisite nell’ambito della formazione psico-pedagogica di base;
b) operare nel campo del reinserimento, dell’integrazione sociale e dell’orientamento al lavoro.
Le conoscenze e le capacità di comprensione acquisite saranno verificate tramite gli esami di profitto relativi ad ogni insegnamento, attività laboratoriali, nonché tramite eventuali prove intermedie.

FORMAZIONE INTERDISCIPLINARE
a) saper valutare lo statuto epistemologico della psicologia in rapporto con le altre scienze;
b) conoscere gli elementi di base di almeno una lingua Europea nello specifico ambito scientifico delle discipline psicologiche.
Le conoscenze e le capacità di comprensione acquisite saranno verificate tramite gli esami di profitto relativi ad ogni insegnamento, attività laboratoriali, nonché tramite eventuali prove intermedie.
Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati.
Dottore in Scienze e tecniche psicologiche
Il laureato in Scienze e tecniche psicologiche puo:
- ottenere l'abilitazione quale "dottore in tecniche psicologiche" e svolgere le attivita proprie di questa figura professionale dopo lo svolgimento di un semestre di tirocinio professionale e il superamento dell'esame di Stato per la sezione B dell'Albo;
- svolgere attivita non riservate agli iscritti agli albi professionali, in strutture pubbliche e private che eroghino servizi diretti alla persona, ai gruppi, alle organizzazioni e alle comunita.

Collaboratore in attivita psicologiche
Il laureato in Scienze e tecniche psicologiche potra:
- dopo lo svolgimento di un semestre di tirocinio professionale e il superamento dell'esame di Stato per la sezione B dell'Albo, ottenere l'abilitazione quale "dottore in tecniche psicologiche" e svolgere le corrispondenti attivita riservate;
- svolgere attivita non riservate agli iscritti agli albi professionali, in strutture pubbliche e private che eroghino servizi diretti alla persona, ai gruppi, alle organizzazioni e alle comunita.

Intervistatori e rilevatori professionali
Collaborazione ad attivita di ricerca di istituzioni, organismi, servizi pubblici, privati e del terzo settore.

Tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale
Tali attivita sono previste nelle iniziative e nei percorsi svolti dai servizi sociali e sanitari nonche da comunita, centri e servizi dell'associazionismo, del terzo settore e del privato sociale.

Tecnici dei servizi per l'impiego
Servizi per l'impiego, progetti ad hoc nell'ambito dell'Orientamento e del Reinserimento di scuole, universita, organismi locali e regionali, del terzo settore, sindacali, datoriali, aziende e agenzie territoriali.
Competenze associate alla funzione.
Dottore in Scienze e tecniche psicologiche
Il laureato in Scienze e tecniche psicologiche iscritto all'Albo degli psicologi Sezione B si occupa di:
- sviluppare le potenzialita di crescita personale e integrazione sociale;
- facilitare i processi di comunicazione;
- migliorare l?integrazione tra gli individui e specifici contesti professionali;
- realizzare progetti di formazione e prevenzione;
- applicare protocolli per l?analisi dei bisogni professionali e per la selezione del personale;
- realizzare interventi di riabilitazione, rieducazione funzionale e integrazione sociale.

Collaboratore in attivita psicologiche
Il laureato in Scienze e tecniche psicologiche iscritto all'Albo degli psicologi Sezione B si occupa di:
- sviluppare le potenzialita di crescita personale e integrazione sociale;
- facilitare i processi di comunicazione;
- migliorare l?integrazione tra gli individui e specifici contesti professionali;
- realizzare progetti di formazione e prevenzione;
- applicare protocolli per l?analisi dei bisogni professionali e per la selezione del personale;
- realizzare interventi di riabilitazione, rieducazione funzionale e integrazione sociale.

Intervistatori e rilevatori professionali
Gli intervistatori e i rilevatori professionali devono maturare competenze rispetto ai seguenti ambiti:
- analisi dei fabbisogni dell?utenza;
- realizzazione di progetti di formazione e prevenzione;
- applicazione di protocolli per l?analisi dei bisogni professionali e per la selezione del personale;
- selezione di strumenti e metodologie di intervento in funzione delle caratteristiche ed esigenze dell?utenza, tra cui i soggetti a rischio e le categorie vulnerabili;
- costruzione e conduzione di interviste individuali e di gruppo, con particolare riguardo alle interviste aperte, a stimolo unico e focalizzate, alle interviste narrative, capaci di cogliere la specificita delle dimensioni psicologiche, nonche alla predisposizione di griglie e guide;
- utilizzo in situazione di specifici strumenti di monitoraggio;
- utilizzo di strumenti informativi e tecnologici.

Tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale
Le competenze associate a questa funzione riguardano in particolare conoscenze dei processi di sviluppo (tipici ed atipici) al fine di promuovere e sostenere le potenzialita evolutive e rimuovere i fattori che ostacolano lo sviluppo ottimale del soggetto. Il laureato, quindi, deve saper individuare i fattori predittivi del disagio nelle diverse fasi del ciclo di vita, nonche collaborare all'attuazione di percorsi di prevenzione primaria e secondaria e di riabilitazione attraverso la famiglia, la scuola e la comunita. Il laureato, infine, deve saper realizzare percorsi di empowerment individuale, nonche processi di inclusione sociale.

Tecnici dei servizi per l'impiego
La formazione psicologica prevista dal CdS in quest'ambito permette, in particolare, di cogliere, comprendere e valutare l'interazione tra fattori individuali e contestuali che ineriscono le scelte di percorsi scolastici e professionali. Pertanto e attribuita particolare importanza alla conoscenza degli effetti della complessita, provvisorieta e precarieta del contesto lavorativo, soprattutto per quanto concerne gli elementi invalidanti e ostativi alla creazione di percorsi professionali specie in contesti privi di risorse. Le competenze riguarderanno la capacita di individuare motivazioni, interessi e bisogni, in termini di identita personale e professionale e la capacita di elaborare progetti all'interno della prospettiva di orientamento al futuro secondo i recenti paradigmi del life designing. In tal senso vengono valorizzate le competenze relative al team building, alla facilitazione del lavoro di gruppo, e alla costruzione di progettualita individuale e collettiva.
Funzione in contesto di lavoro.
Dottore in Scienze e tecniche psicologiche
Il laureato in Scienze e tecniche psicologiche iscritto all'Albo degli psicologi Sezione B puo svolgere attivita di tipo tecnico-operativo negli ambiti psicologici riguardanti persone, gruppi, organismi sociali e comunita.
In generale puo:
- sviluppare le potenzialita di crescita degli individui;
- promuovere l?integrazione sociale, facilitando i processi comunicativi;
- contribuire a migliorare la qualita della vita degli individui, intervenendo sulle condizioni che causano stress.
Piu in particolare puo:
- partecipare alla programmazione e alla verifica di interventi psicologici e psicosociali;
- realizzare progetti formativi volte a promuovere lo sviluppo delle potenzialita di crescita individuale e di integrazione sociale;
- utilizzare test psicologici e altri strumenti di analisi, con particolare riferimento a colloqui, interviste, questionari, osservazione ai fini della valutazione del comportamento, della personalita, dei processi cognitivi;
- applicare protocolli per l'orientamento professionale, per l'analisi dei bisogni formativi, per la selezione e la valorizzazione delle risorse umane;
- curare la raccolta, il caricamento e l'elaborazione statistica di dati psicologici per fini di ricerca.

Collaboratore in attivita psicologiche
Il laureato in Scienze e tecniche psicologiche iscritto all'Albo degli psicologi Sezione B puo svolgere attivita di tipo tecnico-operativo negli ambiti psicologici riguardanti persone, gruppi, organismi sociali e comunita e, piu in particolare:
a) partecipa alla programmazione e alla verifica di interventi psicologici e psicosociali;
b) realizza attivita formative volte a promuovere lo sviluppo delle potenzialita di crescita individuale e di integrazione sociale;
c) utilizza le interviste, l'osservazione, i test psicologici e altri strumenti di analisi, ai fini della valutazione del comportamento, della personalita, dei processi cognitivi;
d) applica protocolli per l'orientamento professionale, per l'analisi dei bisogni formativi, per la selezione e la valorizzazione delle risorse umane;
e) cura la raccolta, il caricamento e l'elaborazione statistica di dati psicologici ai fini di ricerca.

Intervistatori e rilevatori professionali
Le professioni comprese in questa unita assistono gli specialisti nella ricerca e nella acquisizione di informazioni, ovvero conducono interviste strutturate e semi strutturate con questionari e strumentazioni complesse in indagini e rilevazioni totali o campionarie disegnate su basi scientifiche.

Tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale
Le professioni classificate in questa categoria forniscono servizi finalizzati a collaborare nelle attivita di prevenzione del disagio sia di adulti in difficolta di inserimento sociale e lavorativo, sia di bambini e adolescenti a rischio di marginalita, a riabilitare adulti e minori in centri di accoglienza, in liberta vigilata e fuori dal carcere e a recuperare alla vita attiva adulti scoraggiati o ritirati dal lavoro.

Tecnici dei servizi per l'impiego
Le professioni classificate in questa categoria informano chi cerca lavoro sulle opportunita lavorative disponibili; raccolgono informazioni sulle capacita, sulla formazione, sugli interessi e sulle loro esperienze lavorative; li aiutano a formulare curricula e ad utilizzare gli strumenti disponibili per cercare lavoro; propongono le loro candidature ai soggetti che domandano lavoro; li orientano al collocamento professionale secondo le disposizioni di legge.
Descrizione obiettivi formativi specifici.
Il percorso di studi offre attivita formative inerenti la conoscenza dei fondamenti e delle metodologie caratterizzanti i diversi settori delle discipline psicologiche, finalizzate non solo all?acquisizione di conoscenze teoriche ma anche di abilita e competenze applicative, puntando a inquadrare le discipline psicologiche nel contesto piu ampio delle scienze umane e sociali, al fine di potenziare la comunicazione e la collaborazione con professionisti di altri settori.
La duttilita del piano di studi consente di favorire gli interessi specifici, al fine di garantire la piu adeguata e personalizzata formazione.
In particolare, e un percorso universitario finalizzato a formare figure occupate in strutture pubbliche e private, nelle istituzioni educative e nelle imprese e nelle organizzazioni del terzo settore dove, sotto la supervisione di un laureato magistrale in psicologia, possono svolgere funzioni di sostegno psicologico alla persona, ai gruppi, alle organizzazioni e alle comunita, nonche funzioni di assistenza e promozione della salute.

Il percorso di studi si articola in aree di apprendimento:
- psicologica;
- psico-pedagogica;
- psicometrica;
- clinica;
- formazione interdisciplinare,
correlate alle specifiche destinazioni professionali, principalmente riferite agli ambiti della valutazione psicometrica, nonche a quelli psicosociali, dello sviluppo e della gestione delle risorse umane nelle diverse eta della vita.
 I docenti di ogni area sono impegnati a costruire i rispettivi corsi di insegnamento attraverso una funzionale correlazione tra teoria e pratica, avvalendosi anche di attivita seminariali e laboratoriali, di esperienze applicative in situazioni reali o simulate, dell'esperienza del tirocinio formativo e della redazione della prova finale. Il percorso formativo comprende altresi attivita di orientamento in ingresso, in itinere e in uscita, avviate in collaborazione con i numerosi servizi di accompagnamento, di orientamento e di tutorato del Dipartimento di Studi Umanistici, tra cui il Laboratorio di bilancio delle competenze.
Il corso, finalizzato a formare tre specifici profili professionali (Intervistatori e rilevatori professionali, Tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale e Tecnici dei servizi per l'impiego) consente, inoltre, allo studente di maturare conoscenze trasversali nel settore delle scienze umane e sociali.
Il percorso di studio prevede, infine, tra le attivita caratterizzanti da erogare al secondo e terzo anno, specifici insegnamenti laboratoriali che consentono agli studenti di conoscere e utilizzare metodologie psicologiche specifiche; i laboratori sono, peraltro, funzionali anche all?acquisizione della certificazione europea Europsy.

Gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche sono:
a) fornire l?insieme delle conoscenze di base in ambito psicologico volte a garantire la formazione della figura professionale dello psicologo e fare acquisire capacita di analisi e di intervento, tanto nei normali processi formativi e di sviluppo, quanto in quelli problematici;
b) sviluppare e applicare i principi, le conoscenze, i modelli ed i metodi acquisiti nei diversi settori della psicologia, in modo etico e scientifico;
c) fornire adeguata conoscenza storico-scientifica delle discipline psicologiche;
d) formare operatori qualificati nelle attivita di reinserimento e d'integrazione sociale, nell?orientamento e nella erogazione di servizi finalizzati alla prevenzione del disagio degli adulti e dell'emarginazione sociale di bambini e adolescenti, nella riabilitazione cognitiva e funzionale di adulti e minori, nel miglioramento delle dinamiche d?integrazione interculturale, nella gestione dei processi di crescita e sviluppo gruppale;
e) formare operatori nei settori della rilevazione di dati sociali e psicosociali;
f) formare operatori capaci di confrontarsi, interagire e intervenire nei processi di inserimento nel mondo del lavoro e nei problemi ad esso inerenti;
g) favorire lo sviluppo di conoscenze circa gli strumenti psicometrici e psicodiagnostici;
h) fornire abilita di base nell?utilizzo di almeno una lingua dell'Unione Europea nello specifico ambito scientifico delle discipline psicologiche. Fornire competenze informatiche applicate alle discipline psicologiche e nella gestione dell'informazione attraverso i vari strumenti informatici.