• Il Corso di Laurea Magistrale in Imprenditorialità e Management Internazionale, attivo presso il Dipartimento di Economia, Management e Territorio (DEMeT) dell’Università degli Studi di Foggia, contribuisce alla crescita economica e sociale del territorio, formando una figura professionale esperta in grado di fare da promotore e gestire le opportunità di sviluppo internazionale delle imprese e del mondo economico-aziendale pugliese, contribuendo a costituire le basi per una classe imprenditoriale e dirigenziale con prospettive globali, aperta alla gestione di contesti complessi e alla evoluzione in termini europei ed extra-europei della propria attività professionale.

Caratteristiche del corso
Anno accademico:
2021
Tipo di corso:
Corso di Laurea Magistrale
Durata:
2 anni
Classe:
LM-77

Management

CFU:
120 CFU
Organizzazione del corso
Struttura afferente:
Dipartimento di Economia, Management e Territorio
Tipo di accesso:
Libero
Codice identificativo:
1103

Programma, testi e obiettivi

Autonomia di giudizio.
Il laureato avra acquisito competenze specialistiche per:
- saper integrare le informazioni provenienti da diverse fonti interne ed esterne all'azienda e comprendere i punti di vista dei soggetti che contribuiscono alle premesse e alla presa delle decisioni aziendali;
- saper formulare giustificazioni razionali a supporto dei propri giudizi, comprendendone i relativi punti di forza e i limiti;
- saper fornire un'adeguata analisi e interpretazione economico-finanziaria dei fatti aziendali anche tramite l'utilizzo di software;
- saper valutare le principali implicazioni giuridiche delle decisioni e dei comportamenti aziendali con particolare riferimento all'organizzazione interna all'azienda;
- saper comprendere le responsabilita sociali che derivano dalle decisioni aziendali con particolare riferimento alle implicazioni etiche del comportamento operativo delle imprese in contesti nazionali lontani da quello di origine;
- saper valutare l'efficacia e l'efficienza delle decisioni di marketing e di comunicazione, considerandone anche le implicazioni etiche e precisando le responsabilita nei confronti dei clienti e del contesto socio-economico;
- saper guidare e motivare team di lavoro incaricati di progettare azioni di miglioramento dei processi aziendali con particolare attenzione alle problematiche legate alla gestione di team internazionali e inter-culturali.
Le abilita collegate all'autonomia di giudizio vengono acquisite nel corso dell'intero percorso di studi tramite le attivita di approfondimento, tramite le letture consigliate dai docenti, l'analisi della letteratura e dei casi aziendali proposti nei singoli insegnamenti; tramite le attivita di laboratorio attivo; tramite le attivita extracurricolari (seminari, testimonianze, ecc.); tramite i momenti di confronto durante le attivita di lavoro in gruppi (project work, laboratori attivi); tramite il tirocinio curricolare, con cui lo studente e chiamato a partecipare attivamente alle attivita dell'azienda ospitante anche con spirito critico e in autonomia.
Le abilita in termini di autonomia di giudizio sono verificate soprattutto durante la presentazione e discussione dei risultati (ma anche durante tutta la fase di preparazione) dei lavori, e saranno uno strumento fondamentale di formazione sul campo, a integrazione e supporto del tradizionale lavoro d'aula; durante i momenti di discussione per la preparazione di project work; durante il periodo di tirocinio al cui termine il tutor aziendale stende un giudizio sul lavoro dello studente; durante la discussione davanti alla commissione di laurea del proprio lavoro di tesi magistrale.
Abilità comunicative.
Il laureato magistrale avra sviluppato competenze comunicative specializzate, che gli permetteranno di saper comunicare con chiarezza sia in forma scritta che orale i risultati delle proprie analisi e i presupposti su cui esse si basano, scegliendo modalita di trasmissione del messaggio coerenti con il tipo di interlocutore. L?abilita comunicativa sara sviluppata anche in ambiente ICT, poiche il corso e attivato in modalita blended e lo studente potra usufruire della malleabilita ed interattivita della comunicazione nella fruizione della didattica erogata in piattaforma elearning. Le abilita comunicative e le capacita di apprendimento saranno acquisite anche maturando nel percorso formativo esperienza diretta di esposizione di fronte a un pubblico, che potra essere formato da colleghi studenti, da docenti e/o esperti esterni, durante i lavori di gruppo, project work, laboratori didattici, oltre che al momento degli esami ed in sede di esposizione della prova finale di laurea magistrale. Le abilita comunicative vengono verificate soprattutto durante la presentazione e discussione dei risultati (ma anche durante tutta la fase di preparazione) dei lavori, e saranno uno strumento fondamentale di formazione sul campo, a integrazione e supporto del tradizionale lavoro d'aula; durante i momenti di discussione per la preparazione di project work; durante il periodo di tirocinio al cui termine il tutor aziendale stende un giudizio sul lavoro dello studente; durante la discussione davanti alla commissione di laurea del proprio lavoro di tesi magistrale.
Capacità di apprendimento.
Il laureato magistrale avra sviluppato competenze specialistiche professionali e comportamentali, tali da consentirgli di affrontare in autonomia l?attivita di studio e di ricerca grazie all'utilizzo di diverse fonti di conoscenza (come banche dati citazionali, database di ricerche, convegni, seminari, ecc.), che gli permetteranno di aggiornare le proprie conoscenze sulle tematiche di gestione aziendale di proprio interesse.
La capacita di apprendimento viene acquisita nel corso dell'intero percorso tramite: la partecipazione individuale o di gruppo a lavori di approfondimento collegati (ad esempio homework, project work) collegate ad attivita curricolari ed extracurricolari; la ricerca e lo studio collegati alla redazione della tesi di laurea magistrale.
La capacita di apprendimento viene valutata principalmente attraverso: presentazioni dei risultati nei lavori individuali o di gruppo e nella prova finale. Nei lavori individuali e di gruppo e nella prova finale verranno proposti agli studenti problemi nuovi, non affrontati a lezione, che essi dovranno risolvere in autonomia. Essi dovranno quindi dimostrare di sapere inquadrare le tematiche, apprendere dalla letteratura scientifica e tecnica le modalita con cui questi problemi sono affrontati e proporre infine un proprio approccio risolutivo originale. A tal scopo, dovranno dimostrare di avere la capacita di reperire e interpretare sia la teoria che i dati disponibili. Dovranno infine dimostrare di saper elaborare e interpretare criticamente dati e concetti, in modo da poterli trasformare in informazioni e quindi in conoscenze applicabili all'interno di un'azienda. Durante le presentazioni verranno valutate le capacita di apprendimento e le riflessioni critiche sviluppate dallo studente, oltre che gli elementi di originalita da questi espressi nella rielaborazione delle informazioni e nella soluzione dei problemi di realta. Nel corso dell?attivita didattica in aula, gli studenti avranno la possibilita di partecipare a momenti di auto-valutazione delle capacita di apprendimento, ad esempio, rispondendo a test la cui risoluzione richieda lo studio di nuovi concetti e l'acquisizione di dati e informazioni ulteriori.
Conoscenza e comprensione.
AREA AZIENDALE
Il laureato magistrale in Imprenditorialita e Management Internazionale disporra di conoscenze e competenze, nozionistiche e applicative, della teoria e della tecnica dell?amministrazione e gestione aziendale, dei piu moderni metodi di analisi e di creazione di un?impresa, di costruzione di un modello di business, con un particolare focus sull?internazionalizzazione delle aziende, che siano piccole e medie imprese o grandi realta, anche multinazionali. Alle conoscenze di tipo strategico e manageriale, si aggiungono quelle analitiche e operative ovvero l?approfondimento delle metodologie di rilevazione degli accadimenti gestionali e di valutazione dei rischi aziendali connessi, lo studio dei principi e delle normative contabili, vigenti in ambito internazionale, delle best practice, in tema di accounting e auditing e di corporate governance nonche della disclosure aziendale finanziaria e di sostenibilita.

AREA ECONOMICA
Il laureato magistrale in Imprenditorialita e Management Internazionale avra una conoscenza approfondita dell?economia politica, della politica economica e dell?economia manageriale applicate a contesti internazionali; sara, dunque, in possesso delle conoscenze necessarie per la comprensione delle interdipendenze economiche e politico-economiche internazionali, finalizzate all?ottimizzazione del rapporto impresa-mercato-consumatore.

AREA MATEMATICO-STATISTICA
Il laureato magistrale in Imprenditorialita e Management Internazionale sapra usare, con padronanza, i principali strumenti di matematica finanziaria ed attuariale nonche di statistica economica e sociale, al fine di condurre un?adeguata analisi dei fenomeni aziendali. Sara in grado di comprendere e analizzare un sistema di dati complesso, allo scopo di estrapolare informazioni, utili all?imprenditore e al top e middle management. Le discipline matematico-statistiche supportano altresi le altre previste nel corso di studi, come ad esempio l?economia aziendale e l?economia, le quali usufruiscono dei predetti strumenti, per investigare e interpretare efficacemente e tempestivamente i fenomeni congiunturali e/o strutturali della realta economica ed imprenditoriale.

AREA GIURIDICA
Il laureato magistrale in Imprenditorialita e Management Internazionale maturera un?approfondita conoscenza della legislazione, indispensabile per l?espletamento delle attivita correlate al "fare" impresa e/o al governo di un sistema aziendale, di respiro internazionale. Sara, inoltre, in grado di comprendere la ratio e approfondire ? in un?ottica comparata ? i sistemi giuridici amministrativi, d?impresa e fiscali, non solo nazionali ma anche sovra-nazionali (es. diritto comunitario). In ragione di una preparazione giuridica, altamente specializzata, il laureato magistrale potra padroneggiare i framework normativi, nazionali e internazionali, correlati all?attivita imprenditoriale, orientandosi agevolmente rispetto agli indirizzi interpretativi piu diffusi, nonche adattando tempestivamente le proprie conoscenze, in caso di novita e riforme legislative, anche a livello comunitario o internazionale.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
AREA AZIENDALE
Il laureato magistrale sara in grado di applicare le conoscenze acquisite all?analisi e alla soluzione dei problemi di creazione e di governo delle imprese che gli consentiranno di collaborare ai processi decisionali apicali, aventi ad oggetto l?ingresso e/o il consolidamento della presenza in contesti competitivi internazionali. Sara in grado di condurre analisi dei dati aziendali e di mercato, analisi dei concorrenti e analisi settoriali. Sara, inoltre, in grado di valutare i rischi imprenditoriali, i percorsi di creazione del valore aziendale e di condurre scelte manageriali oculate e rigorose, in base alla valutazione finanziaria ed economico-sociale degli investimenti. Sara, infine, in grado di ideare e disegnare business model, anche di respiro internazionale, e di simulare, mediante la redazione di business plan, i possibili futuri andamenti di aziende esistenti e/o di nuova costituzione (newco). Tali conoscenze e capacita saranno accertate tramite le prove di verifica, scritte e/o orali, che lo studente dovra sostenere nei seguenti insegnamenti.

AREA ECONOMICA
Il laureato magistrale in Imprenditorialita e Management Internazionale sara in grado di analizzare ed affrontare i temi chiave dell'economia internazionale nonche di comprendere ed argomentare problemi economici, di natura complessa. Grazie agli approfondimenti teorici ed alle applicazioni di tipo quali-quantitativo, il laureato sara in grado di descrivere la complessita del contesto economico, ragionando sulle dinamiche internazionali esistenti tra impresa, mercato e consumatore, oltre che studiando gli scenari e le strategie di sviluppo, sociale e ambientale, sostenibili per le imprese. Tali conoscenze e capacita saranno accertate tramite le prove di verifica, scritte e/o orali, che lo studente dovra sostenere nei seguenti insegnamenti.

AREA MATEMATICO-STATISTICA
Il laureato magistrale in Imprenditorialita e Management Internazionale sara in grado di individuare, nel campo delle conoscenze di tipo matematico-statistico, adeguate e sostenibili soluzioni alle problematiche di natura aziendale, alle volte amplificate dalla presenza in contesti internazionali. Le approfondite conoscenze teoriche e computazionali acquisite gli permetteranno di implementare le strategie di analisi quantitativa piu appropriate, per esaminare tematiche di natura aziendale e individuare le fonti statistiche e le basi di dati piu adatte, per risolvere problemi empirici, anche di portata internazionale. Il laureato magistrale sviluppera altresi sia le competenze necessarie per apprendere autonomamente nuove metodologie, sulla base delle conoscenze acquisite nel corso di studi, sia la capacita di analisi e studio di un problema reale, anche ricorrendo all?uso di software di computer algebra o di analisi dei dati. Tali conoscenze e capacita saranno accertate tramite le prove di verifica, scritte e/o orali, che lo studente dovra sostenere nei seguenti insegnamenti.

AREA GIURIDICA
Le conoscenze e le competenze acquisite in ambito giuridico consentiranno al laureato magistrale in Imprenditorialita e Management Internazionale di operare con consapevolezza nella realta giuridica contemporanea in cui opera l?impresa, anche nei rapporti giuridici internazionali. In tal senso, le conoscenze acquisite si riveleranno fondamentali, per comprendere gli ordinamenti giuridici extra nazionali e per cogliere le opportunita di sviluppo all?estero dell?attivita d?impresa, tenendo conto dei predetti ordinamenti e delle esigenze concrete dell?impresa. Lo studio del diritto comparato, internazionale e comunitario conferisce la capacita di comprendere ed adattare le fattispecie contrattuali e commerciali alle esigenze di una realta economico-imprenditoriale sovente complessa, nonche di sviluppare un approccio critico, in merito alla debolezza o ai punti di forza delle differenti possibilita di configurazione giuridica di un sistema d?azienda, al fine di maturare una logica di lettura costruttiva, propositiva e flessibile, rispetto ai temi chiave della regolamentazione delle imprese, dei mercati e delle istituzioni. Tali conoscenze e capacita saranno accertate tramite le prove di verifica, scritte e/o orali, che lo studente dovra sostenere nei seguenti insegnamenti.
Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati.
Specialista nei processi di creazione, innovazione, digitalizzazione e internazionalizzazione delle aziende pubbliche o private
Lo sbocco occupazionale puo essere enucleato, in base alla natura ed alla dimensione aziendale:
- nelle grandi aziende, il laureato puo inserirsi tanto nelle diverse funzioni specialistiche aziendali (marketing, finanza, produzione, strategia competitiva, gestione, elaborazione delle informazioni, sistema informativo, gestione del personale) quanto in ruoli che richiedono conoscenza inter-funzionale e attitudine al cambiamento: attivita tipicamente di staff e di supporto alla Direzione generale;
- nelle piccole medie imprese, il laureato puo svolgere ruoli di assistenza specializzata agli imprenditori e ai responsabili funzionali, con prospettive di crescita correlate al raggiungimento di posizioni apicali;
- nelle societa di consulenza aziendale, il laureato puo ricoprire tipicamente i ruoli di international business analyst e di assistant consultant;
- nelle imprese familiari e nelle nuove imprese (es. start-up, spin-off, new-co in generale), il laureato potra validamente collaborare in un team imprenditoriale, facendosi promotore della nascita o dello sviluppo all?estero di una nuova impresa;
- negli enti governativi e non governativi, il laureato riveste il ruolo di trait d?union tra il mondo dell?impresa e il mondo delle istituzioni politiche nazionali e internazionali, e in grado di analizzare scenari gli socio-politici e di contesti istituzionali complessi per organizzazioni pubbliche e private, governative e non governative, soprattutto quando le operazioni economiche in esame coprono piu contesti nazionali.
Competenze associate alla funzione.
Specialista nei processi di creazione, innovazione, digitalizzazione e internazionalizzazione delle aziende pubbliche o private
Competenze specializzate nella rilevazione, elaborazione e gestione di informazioni aziendali e di mercato utili ai processi di sviluppo internazionale in ottica strategica;
Competenze specializzate nei metodi matematici e statistici per le analisi di competitivita delle aziende, economica e finanziaria, interna ed esterna al contesto Italiano;
Competenze specializzate dei regimi giuridici comparati ed internazionali.
Funzione in contesto di lavoro.
Specialista nei processi di creazione, innovazione, digitalizzazione e internazionalizzazione delle aziende pubbliche o private
Creazione e governo delle aziende operanti e proiettate in una prospettiva internazionale, con particolare riguardo ai processi di integrazione europea ed extra-europea e di gestione efficiente del contesto aziendale, considerando la globalita dell?economia reale e finanziaria.
Descrizione obiettivi formativi specifici.
Negli attuali ambiti competitivi, sempre piu internazionali, le imprese necessitano di capitale umano altamente specializzato, in grado supportare i processi di decision making in un contesto dinamico e globale. Il corso di studi magistrale in 'Imprenditorialita e Management Internazionale' si propone di fornire solide conoscenze specialistiche, per consentire ai laureati di rivestire ruoli e funzioni strategiche o responsabilita di direzione e coordinamento nel settore privato e/o pubblico, nonche di stimolare lo sviluppo di competenze specialistiche che consentono di maturare una visione sinergica ed integrata dei problemi di creazione e governo di un sistema aziendale, proiettato negli scenari competitivi internazionali.
Alla luce delle predette premesse, il Corso di Laurea Magistrale in Imprenditorialita e Management Internazionale mira a perseguire i seguenti obiettivi formativi specifici:
1. far acquisire le conoscenze, per 'padroneggiare' e rafforzare le nozioni imprescindibili, per rivestire adeguatamente le funzioni imprenditoriali e manageriali, mediante una marcata focalizzazione su di alcune conoscenze che caratterizzano le discipline afferenti all?area economica, all?area matematico-statistica, all?area giuridica e all?area aziendale, quali l?imprenditorialita, la managerialita, il governo strategico e la consulenza direzionale,
2. far sviluppare le conoscenze, nell?ambito delle scienze economico-aziendali, aventi ad oggetto le imprese, le aziende pubbliche e le organizzazioni del terzo settore, tramite l?approfondimento delle seguenti aree:
- nell?area aziendale, di contenuti innovativi dell?economia aziendale e management, dell?economia e gestione delle imprese, della direzione e organizzazione aziendale, al fine di consentire allo studente di orientarsi, in maniera competente e consapevole, nei processi di decision making correlati alla creazione e/o al governo di un?iniziativa imprenditoriale;
- nell?area economica, di contenuti di estrema attualita in economia politica, economia delle imprese e politica economica, allo scopo di fornire allo studente un panorama chiaro e completo sui tratti distintivi delle public policy nazionali e internazionali nonche sulle conseguenti ricadute sul tessuto sociale e imprenditoriale;
- nell?area matematico-statistica, delle tematiche attinenti all?elaborazione quantitativa e qualitativa dei dati per la gestione operativa delle aziende e per le scelte strategiche ai fini della sostenibilita del percorso di valore, da intraprendere o intrapreso, di una nuova (new-co) o gia esistente realta imprenditoriale.
Gli obiettivi formativi, enucleati nei predetti punti sub 1) e sub 2), trovano un efficace completamento nella specializzazione di alcune aree di apprendimento, lungo le direttrici nevralgiche dell?internazionalizzazione e della multi-culturalita. In particolare, si prevede di formare figure professionali specializzate nell?imprenditorialita, dunque nei processi di creazione d?impresa nonche di innovazione e internazionalizzazione, allo scopo di ricoprire ruoli chiave nel top e/o middle management o nella consulenza direzionale di new-co, imprese o aziende pubbliche. A tal fine, il percorso formativo mira a sviluppare nel laureato magistrale le seguenti competenze distintive:
- nell?area aziendale, la capacita di orientarsi ed operare in modo competente e specializzato nei campi del 'fare impresa', dello strategic management, del business development, della rilevazione, elaborazione e gestione delle informazioni competitive, sociali ed economico-finanziarie, le quali si rivelano sempre piu cruciali, per delineare e implementare processi, strategici e operativi, di sviluppo internazionale;
- nell?area matematico-statistica, la capacita di adoperare in modo specializzato le metodologie apprese nel percorso di studi, per condurre analisi dei dati economici ed aziendali, con un focus interno ed esterno, all?ambito geografico internazionale;
- nell?area economica, la capacita di comprendere ed interpretare tempestivamente le dinamiche che caratterizzano le prospettive micro e macro-economiche nei contesti internazionali nonche le interdipendenze che qualificano sia le politiche industriali sia le scelte imprenditoriali e manageriali;
- nell?area giuridica, la focalizzazione delle conoscenze sui framework istituzionali, tramite lo studio della ratio, in un?ottica comparata, delle specificita dei regimi giuridici internazionali.
Guardando sempre con attenzione al tema dell?internazionalizzazione, il corso in parola approfondisce le tematiche caratterizzanti il governo di un sistema aziendale che intende misurarsi, sul piano competitivo, in un contesto extra 'domestico'. Nel percorso formativo, le aree di apprendimento sono cosi articolate:
- nel primo anno, nelle discipline dell?area aziendale, e previsto:
a) un approfondimento orientato all?imprenditorialita e alla strategia aziendale, al fine di migliorare la consapevolezza dello studente, riguardo agli ambiti di potenziale sviluppo internazionale sia delle newco sia delle realta aziendali di piccole o medie dimensioni, spesso familiari, capillarmente diffuse nel tessuto economico pugliese ed italiano, nel precipuo intento di orientarle verso l?ingresso e la sopravvivenza in specifiche 'nicchie' dei mercati internazionali, a seguito della trattazione di tematiche inerenti la creazione d?impresa, il change management, la definizione di innovativi business model nonche l?implementazione delle piu recenti tecniche di marketing (come ad es. il digital marketing, ecc.);
b) uno studio finalizzato a fornire solide conoscenze e competenze, in materia di grandi imprese globali, mediante la trattazione di avanzate tematiche di business administration, quali le strategie di internazionalizzazione, la pianificazione, l?auditing e il reporting direzionale, per le realta aziendali dimensionalmente grandi e geograficamente diffuse, soffermando l?attenzione altresi sulle business combination e sul consolidamento contabile;
- nel primo anno, nelle discipline dell?area economica, vengono analizzate le interdipendenze economiche internazionali, gli scenari della politica industriale europea nonche le dinamiche ? correnti e future ? per lo sviluppo sociale e imprenditoriale, a livello extra 'domestico';
- nel primo anno, nelle discipline dell?area giuridica, lo studente acquisisce una conoscenza puntuale delle tematiche peculiari del diritto amministrativo europeo e comparato;
- nel primo e nel secondo anno, nelle discipline dell?area statistico-matematica, vengono illustrate le tecniche statistiche e le metodologie matematiche, necessarie per acquisire una conoscenza avanzata degli strumenti di elaborazione dei dati quantitativi e qualitativi, finalizzati al governo strategico di una newco, di un?azienda gia esistente, nonche all?erogazione di innovativi servizi di consulenza direzionale;
- nel secondo anno, nelle discipline dell?area aziendale, si affrontano i temi 'caldi' attinenti alle best practice dell?imprenditorialita, ai modelli evoluti di corporate governance e di sostenibilita aziendale, in ottica internazionale;
- nel secondo anno, nelle discipline dell?area economica, viene condotto un approfondimento degli scenari dinamici e competitivi internazionali, incentrato sulle politiche economiche volte a fronteggiare il cambiamento climatico e ad incentivare la sostenibilita ambientale;
- nel secondo anno, nelle discipline dell?area giuridica, lo studente matura un?accurata conoscenza sulla fiscalita internazionale d?impresa o sul diritto dei contratti finanziari internazionali.
Inoltre, l?intera durata del percorso formativo, si connota per l?approfondimento della conoscenza della lingua inglese, anche in una declinazione segnatamente business, puntando altresi sulla promozione della mobilita studentesca e sulla collaborazione scientifica e didattica tra universita e aziende estere.
A completamento del progetto formativo, giova segnalare:
- la previsione di attivita seminariali extra-curriculari per lo sviluppo di abilita comportamentali, tenute da docenti specializzati in discipline psico-socio-antropologiche, allo scopo di preparare lo studente ad affrontare efficacemente l?ingresso nel mondo dell?imprenditoria o nel mercato del lavoro e, in quest?ultimo caso, dal primo colloquio sino alla gestione della convivenza, sociale e professionale, con i referenti gerarchici ed i colleghi del futuro ambiente lavorativo;
- l?elaborazione di una tesi di laurea, con un taglio segnatamente empirico, per la durata indicativa di un semestre, durante il quale lo studente ? sotto la supervisione scientifica di un docente ? potra condurre indagini quali-quantitative e ricerche, per investigare una tematica o problematica connessa alla creazione o al governo di un?impresa internazionale, liberamente scelta tra uno degli insegnamenti, inclusi nel percorso formativo;
- la previsione di un?attivita di tirocinio obbligatorio, da svolgersi presso le aziende partner dell?Universita di Foggia, al fine di migliorare la consapevolezza dello studente riguardo alle realta imprenditoriali locali, nazionali ed internazionali, nonche alle potenzialita ed aspettative connesse ad un eventuale primo impiego. Tale attivita di tirocinio, peraltro, potrebbe tradursi in un rapporto lavorativo e, quindi, in una concreta opportunita di ingresso dello studente nel mondo del lavoro.
Il laureato magistrale in 'Imprenditorialita e Management Internazionale' avra capacita e competenze nel 'fare' impresa e nel 'governare' un sistema aziendale, potra ricoprire funzioni strategiche e operative o di staff alla direzione, spendibili sia in Italia che all?estero. I profili formati saranno fortemente appetibili per aziende, di piccole e di grandi dimensioni, che vogliano promuovere le capacita di ingresso o di consolidamento della propria presenza nei contesti competitivi internazionali, sia sfruttando appieno le abilita gia maturate, sia sviluppandone di nuove correlate, a titolo esemplificativo, all?approvvigionamento da fornitori esteri, all?insediamento e gestione di succursali commerciali o di stabilimenti produttivi, nell?intento di intraprendere, in una prospettiva verosimilmente piu consapevole, un percorso di creazione di valore sostenibile e duraturo, anche al di fuori dei confini nazionali.
Da ultimo, occorre sottolineare che il conseguimento del titolo consentira al laureato di accedere, previa attivita di praticantato, all?esame di abilitazione per l?esercizio delle professioni di Dottore Commercialista (Sez. A dell'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili) e di Revisore legale.