20 Maggio 2020
la notizia
Start Cup 2020

Torna Start Cup Puglia, il Premio Regionale per l’Innovazione giunto alla 13esima edizione. 

La competizione premia le nuove iniziative imprenditoriali regionali, ad alto contenuto di conoscenza, offrendo la possibilità di trasformare un’idea di business in un’impresa vera e propria, attraverso attività di accompagnamento progettuale, assistenza tecnica e premi in denaro.

Per competere, i partecipanti devono redigere un Business Plan che definisca un’idea imprenditoriale e che verrà sottoposto alla valutazione di esperti del settore. È possibile concorrere per una delle seguenti categorie, identificate dall’organizzazione del PNI Premio Nazionale per l’Innovazione:

  • Life science
  • ICT
  • Cleantech & Energy
  • Industrial

Start Cup Puglia è organizzata da ARTI - Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, in collaborazione con Regione Puglia e PNI - Premio Nazionale per l’Innovazione.

Un Comitato promotore, costituito da Enti e organizzazioni che sostengono l’iniziativa, supporta la promozione della competizione allo scopo di ampliarne la notorietà e la partecipazione.
Sono ammessi a partecipare i progetti d’impresa presentati da:

  • persona fisica singola, che intenda avviare in Puglia un’impresa innovativa
  • team informali, composti da due o più componenti, che intendano avviare in Puglia un’impresa innovativa
  • imprese innovative (che siano state costituite dopo il 1° gennaio 2020, oppure già costituite nel 2019, ma che abbiano dichiarato l’inizio delle attività in una data posteriore al 1° gennaio 2020, oppure costituite nel 2019 ma che non abbiano ancora dichiarato l’inizio delle attività)

In tutti e tre i casi, i candidati devono indicare una persona fisica in qualità di referente del progetto.

L’edizione 2020 di Start Cup Puglia è ricca di novità: nuove modalità di accompagnamento per i candidati grazie alle sessioni di accompagnamento online; nuovi importi per i 4 premi in denaro; nuova menzione speciale legata al contrasto al COVID-19 e all’attuale emergenza sanitaria e sociale. 

I migliori piani d’impresa selezionati saranno invitati a partecipare alla finale della Start Cup Puglia 2020, in programma il 15 ottobre. In quell’occasione, la Giuria determinerà i 4 vincitori del concorso, integrando la valutazione del Business Plan con la valutazione dell’esposizione orale dei progetti finalisti.
Ai 4 vincitori, non necessariamente appartenenti a ciascuna delle 4 categorie, spettano premi in denaro del valore di:

  • 10.000 euro per il 1° classificato
  • 7.000 euro per il 2° classificato
  • 5.000 euro per il 3° classificato
  • 3.000 euro per il 4° classificato

La Giuria proclamerà il vincitore assoluto di Start Cup Puglia 2020, che riceverà la menzione speciale “Premio Regionale per l’Innovazione”. Le altre tre menzioni speciali, assegnate sempre nel corso della finale dalla Giuria, saranno riservate a:

  • “Innovazione Sociale”, definita in base ai criteri espressi dalla normativa per le Startup Innovative (Legge 221/2012);
  • “Impresa sociale in ottica Pari Opportunità”;
  • “Contrasto al COVID-19 e/o alle situazioni di crisi economica o sociale da esso provocate”.
COME FUNZIONA

Anche l’edizione 2020, riproponendo una formula consolidata negli anni, si articola in due fasi: una prima, denominata Dall’idea al Business Plan e una seconda, denominata Gara dei Business Plan.

Nella prima fase, in programma da maggio a luglio, i potenziali candidati possono richiedere e partecipare a sessioni di accompagnamento progettuale online sia individuali, sia comuni, per la migliore strutturazione del Business Plan.

Queste le scadenze:

  • 08 maggio - 06 luglio: è lo slot temporale entro il quale è possibile richiedere la partecipazione a servizi di accompagnamento riguardanti il Business Plan, compilando la “scheda di prenotazione” e inviandola all’indirizzo di posta elettronica startcup@arti.puglia.it;
  • 15 maggio - 13 luglio: è lo slot temporale entro il quale è possibile prendere parte alle sessioni comuni di accompagnamento “dalla formulazione dell’idea imprenditoriale al Business Plan”. Gli incontri, organizzati in attività laboratoriali online focalizzate sulle criticità più comuni, sono “tailorizzati” sulle specifiche esigenze evidenziate dai potenziali candidati.

Nella seconda fase, in programma dal 20 luglio al 21 settembre, è possibile candidare i Business Plan alla competizione vera e propria. Chi intende partecipare non è obbligato a presentare preliminarmente la “scheda di prenotazione” richiesta nella prima fase e, pertanto, può scegliere di candidare direttamente il proprio Business Plan entro il 21 settembre, accedendo da subito alla fase della competizione. Queste le attività in programma:

  • valutazione dei Business Plan candidati e selezione di una short list delle migliori proposte in gara (dal 22 settembre al 02 ottobre);
  • Boot Camp dedicato ai soli finalisti (06-07 ottobre);
  • nel corso della finale, prevista il 15 ottobre, pitch session dei progetti selezionati e presentazione delle idee in gara con esposizione orale supportata da infografica, ed eventualmente anche da video, dei progetti candidati;
  • valutazione dei pitch e, a seguire, proclamazione e premiazione dei vincitori al termine della finale.

Tutte le attività elencate potrebbero svolgersi in remoto (attraverso lo streaming online) nel caso in cui la normativa vigente in materia di emergenza nazionale per il COVID-19 non consentisse l’attività in presenza fisica.

I 4 vincitori accederanno di diritto al PNI - Premio Nazionale per l’Innovazione, in programma a Bologna, il 26 e 27 novembre 2020.