Start Cup Puglia 2015, trionfa lo spin off New Gluten World

21 Settembre 2015
La notizia
​​Start Cup Puglia 2015, trionfa lo spin off New Gluten World

Venerdì scorso cerimonia conclusiva della Start Cup Puglia 2015, con tanto di premiazione dei vincitori - nelle varie categorie - proclamata dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano (presso il Padiglione 152 nell'ambito della  79esima edizione della Fiera della Levante). Per la categoria Agrifood-Cleantech - al contrario di quanto erroneamente comunicato dall'Agenzia regionale per la tecnologia e l'innovazione - il primo premio è andato allo spin-off New Gluten World, costituito dall'Università di Foggia (attraverso la ricercatrice prof.ssa Carmen Lamacchia, artefice principale del Brevetto denominato "Gluten Friendly" che punta a detossificare dal glutine tutti gli alimenti che lo contengono rendendoli così commestibili, e commerciabili, anche tra i celiaci) e dalla Molino Casillo SpA di Corato. Si tratta, per dimensioni ambizioni e soprattutto per proiezioni future in merito all'industrializzazione del brevetto che rappresenta il vero traguardo della nuova società, del più grande spin-off del settore agroalimentare mai realizzato in Europa tra un'Università e un'azienda provata.

Come detto la proposta imprenditoriale (presentata da Università di Foggia e Gruppo Casillo) consiste nello sviluppo e introduzione sul mercato di prodotti (pane, pasta e prodotti da forno) a base di farina detossificata (ottenuta, cioè, mediante un metodo fisico-chimico di detossificazione delle proteine del glutine dalla granella dei cereali), identici sul piano sensoriale, nutrizionale ed economico a quelli che il soggetto celiaco assumeva prima dello sviluppo della malattia, ma non più immunogenici e immunotossici.

Questa affermazione garantisce al New Gluten World la partecipazione alle fasi nazionali della Start Cup 2015, che si svolgeranno a Roma molto probabilmente entro il prossimo mese di dicembre. "Una grande soddisfazione - hanno dichiarato all'unisono la prof.ssa Carmen Lamacchia e l'imprenditore Pasquale Casillo - che ci ripaga dei grandi sforzi, scientifici ed economici, che stiamo sostenendo per portare a compimento questo tragitto, ovvero questa piccola rivoluzione nel mondo dell'alimentazione che, lo ricordiamo, deve ritenersi solo ed unicamente a benificio di chi soffre e di chi al giorno d'oggi, proprio perché celiaco, deve privarsi di qualsiasi piacere per non incorrere in conseguenza anche molto gravi".

Alla prof.ssa Carmen Lamacchia del Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell'ambiente, a tutti gli uomini e ai collaboratori della Casillo Group, all'Area ricerca dell'Università di Foggia diretta dal dott. Giovanni Lovallo, al prof. Massimiliano Granieri (oggi docente dell'Università di Brescia) che ne ha brillantemente curato gli aspetti legali e di tutela del copyright, quindi al  delegato alla Ricerca scientifica dell'Università di Foggia prof. Cristoforo Pomara - che hanno seguito passo dopo passo la strutturazione e la nascita di questo spin-off - e a tutto il resto del team: Antonio Corvino, Antonio Bevilacqua, Maria Rosaria Corbo, Loretta Landriscina, Paola D’Agnello, Paola Tosi, Adele Costabile per conto di UniFg e  Ruggiero D’Aluisio, Michele Tricarico per conto del Gruppo Casillovanno le felicitazioni del Rettore prof. Maurizio Ricci e dell'intera Comunità accademica.