Presentata la nuova postazione informatica per studenti con disabilità visive

4 Luglio 2016
Presentata la nuova postazione informatica per studenti con disabilità visive.
La notizia
Postazione informatica per studenti con disabilità visive

È stata presentata lunedì 4 luglio 2016, presso il Polo biomedico dell'Università degli studi di Foggia, la nuova postazione informatica per studenti con disabilità visive donata dai soci dei Leoclub italiani nell'ambito del progetto nazionale Unileo4light.

Si tratta di un progetto che si pone lo scopo di sostenere e incentivare lo studio e la crescita professionale dei ragazzi con disabilità visive che decidono di continuare il loro percorso formativo con il conseguimento di lauree, diplomi e di ogni altra opportunità che consenta loro l’inserimento nel mondo del lavoro.

La postazione, denominata "Maestro 3.0" consentirà agli studenti con disabilità visive la lettura di testi stampati e la loro riproduzione in voce azionabile mediante comandi vocali e /o tasti dedicati, la lettura dei giornali, la navigazione su YouTube, l’utilizzo di Skype e tanto altro ancora come, ad esempio, la consultazione del vocabolario Treccani.

Nel corso degli anni, i Leo hanno promosso iniziative di sensibilizzazione in tutta Italia raccogliendo circa 600.000 euro, cifra interamente destinata al progetto “UniLeo4Light”. Numerosi gli Atenei che hanno ricevuto in dono questa strumentazione telematica, un ausilio importante per supportare e aiutare la piena partecipazione degli studenti diversamente abili al processo di apprendimento, sia consentendo loro di superare l'handicap, sia eliminando le barriere create dalle tradizionali metodologie educative.

"Desidero esprimere, a nome mio personale, del Rettore, prof. Maurizio Ricci, e della comunità universitaria tutta, un sentito ringraziamento al Distretto Leo 108AB per questo dono prezioso che consentirà, a tutti quegli studenti che soffrono di disabilità visive o di disturbi specifici dell'apprendimento, una maggiore inclusione universitaria.  - Ha dichiarato la Prof.ssa Gilda Cinnella - Delegato del Rettore per le disabilità - L'Università di Foggia, attraverso il lavoro della Commissione disabilità che mi onoro di presiedere, è da sempre impegnata nella realizzazione, in collaborazione con soggetti pubblici e privati, di attività e progetti che possano consentire agli studenti con disabilità di vivere serenamente l'esperienza universitaria. Purtroppo, il rischio di situazioni di esclusione è ancora elevato, ecco perché diventa fondamentale fornire gli studenti con disabilità di tutti quegli ausili per compensare le limitazioni funzionali, per facilitare la vita indipendente e, di conseguenza, anche il successo formativo e lavorativo in un clima di reale integrazione sociale e relazionale”.

"I soci Leo del distretto 108Ab, ribattezzati cavalieri della cecità, sono schierati da anni in prima linea contro la lotta alla cecità ha dichiarato dott.ssa Ilaria Portoghese, Presidente Distretto Leo 108 Ab -. La donazione è stata resa possibile solo grazie al service UniLeo4Light, è il frutto di tre anni di raccolte fondi organizzate da tutti i soci Leo italiani. Il potente Maestro 3.0 traduce lo scritto in parole, risponde a comandi vocali, ed è sempre aggiornato grazie al collegamento wi-fi, dona a tutti gli studenti l'autonomia e la libertà nello studio perché per laurearsi non serve la vista, ci vuole la testa! La giornata di oggi segna solo il primo passo di un lungo percorso da compiere insieme all'università di Foggia al servizio della comunità locale e degli studenti".

Tra gli interventi anche quello del prof. Delle Noci che ha così commentato: "Come Preside della Facoltà di Medicina sono molto lieto di portare i saluti personali e a nome dei due Direttori di Dipartimento di Area medica a questa iniziativa particolarmente meritoria. Un apprezzamento sincero va ai Leo e ai Lions per aver donato questa postazione informatica che, senza dubbio, agevolerà gli studenti con handicap visivi. Come oculista non posso fare a meno di dire che, ad oggi, l'ipovisione e la cecità costituiscono uno dei più grandi fallimenti della medicina. Purtroppo, nonostante i grandi passi in avanti, fatti recentemente anche con l'utilizzo di retine artificiali, non siamo ancora riusciti a vincere del tutto la battaglia contro la cecità, ma sono certo che la ricerca scientifica raggiungerà questo obiettivo nel prossimo futuro".

"I servizi per gli studenti costituiscono uno degli aspetti più qualificanti delle attività delle biblioteche universitarie: perciò sono particolarmente lieto di inaugurare, insieme a tutti voi, questa nuova postazione informatica che va ad arricchire la dotazione del nostro Ateneo. - Ha dichiarato il prof. Sebastiano Valerio, Delegato del Rettore al Sistema Bibliotecario -  Qualche settimana fa abbiamo inaugurato, presso il Dipartimento di Studi umanistici, un altro servizio "l'Audiobiblioteca del Libro Parlato", reso possibile grazie al contributo del Lions Club Foggia Umberto Giordano. In un momento di difficoltà, che vede una contrazione delle risorse pubbliche, ricevere il sostegno di soggetti privati è per noi fondamentale per migliorare il livello qualitativo della formazione in un'ottica di competitività e sviluppo; quindi non posso che associarmi ai ringraziamenti della mia collega per questo gesto di generosità invitando tutti coloro che hanno la possibilità a contribuire alla crescita dell'Università di Foggia".

Gratitudine è stata espressa anche dal rappresentante degli studenti, nonché componente della Commissione disabilità di Ateneo, Blerim Xheladini, "A nome mio personale e degli studenti porgo i miei più sentiti ringraziamenti ai Leo per l'attenzione e la sensibilità dimostrata con questa donazione ma anche alla nostra Università per l'impegno profuso per il miglioramento continuo a favore dell'inclusione e della integrazione nella vita accademica. La nuova strumentazione informatica contribuirà a dare risposte concrete alle esigenze funzionali degli studenti ipovedenti. Oggi le tecnologie assistive agiscono in modo determinante sulla qualità della vita delle persone con disabilità, quindi, ben vengano iniziative di collaborazione tra Istituzioni e soggetti privati che, con interventi mirati, aiutano le persone in difficoltà a raggiungere una maggiore autonomia ".

All'incontro di presentazione sono intervenute anche l’avv. Ilaria Mari, Presidente della Consulta del Comune di Foggia per le Pari opportunità e l'avv. Antonietta Colasanto, Consigliera di Pari opportunità della Provincia di Foggia che, nei rispettivi interventi, oltre a esprimere apprezzamento per la lodevole iniziativa inaugurata oggi, hanno sottolineato l'alto senso di responsabilità dimostrato dai giovani Lions che con grande spirito di abnegazione si impegnano in progetti e azioni costruttive per il bene della comunità.

Significativo anche l'intervento del dott. Michele Corcio, Presidente dell'Unione Italiana Ciechi - provincia di Foggia che ha aggiunto: Il rapporto che lega i non vedenti ai Lions si basa su un legame forte che trova il suo fondamento nell'approccio positivo alla vita e nella forte volontà di abbattere le barriere architettoniche e sensoriali. Nel corso degli anni i Lions hanno dimostrato con numerosi services la loro vicinanza e l’impegno di cittadini attivi e partecipi. La donazione di questa postazione all'Università di Foggia è un ulteriore gesto di generosità che offrirà agli studenti la possibilità di accedere autonomamente alla cultura, alla formazione, alla conoscenza e ad acquisire nuove abilità e professionalità".

Presenti alla cerimonia anche la dott.ssa Isabella Tammone, Responsabile dell'Area Biblioteche dell'Ateneo, la dott.ssa Annarita Gentile, Responsabile del servizio trascrizione Braille della Cooperativa sociale Louis Braille, oltre che studenti, docenti e personale tecnico e amministrativo.

Nei prossimi giorni sul sito di Ateneo sarà disponibile una pagina informativa con le indicazioni utili per fruire di questo nuovo servizio a favore degli studenti universitari.