Emergenza Covid-19, indicazioni per cittadinanza e comunità accademica

8 Maggio 2020
Aggiornamento - Piano per la la progressiva ripartenza delle attività nelle fasi del post lock-down

Aggiornamento 26 giugno 2020

Documenti predisposti dal gruppo di lavoro (nominato con Decreto del Rettore n. 530 del 22 aprile 2020) per l'elaborazione di un piano per la progressiva ripartenza delle attività nelle fasi del post lock-down conseguente all’attuazione delle misure per il contenimento e la gestione dell’epidemia da Covid – 19.

Aggiornamento del 30 aprile 2020

Pandemia COVID-19 - Report delle indagini epidemiologiche condotte nella Provincia di Foggia. Focus sul rischio di infezione per Comune a cura delle Direzioni strategiche, dei Laboratori SARS-CoV-2 e degli Operatori delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario provinciali.

Il report, curato dal Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Settore di Igiene Unifg, è stato pubblicato su Epicentro, portale dell’Istituto Superiore di Sanita e presenta i risultati delle attività di sorveglianza sanitaria ed epidemiologica e di diagnostica molecolare condotte nella Provincia di Foggia dall’inizio dell’epidemia al 22 aprile 2020, con uno specifico focus sul rischio geografico di infezione.

Aggiornamento del 5 aprile 2020

Pandemia COVID-19 Report delle indagini epidemiologiche condotte nella Provincia di Foggia a cura delle Direzioni strategiche, dei Laboratori SARS-CoV-2 e degli Operatori delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario provinciali.

Il report, curato dal Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Settore di Igiene Unifg, è stato pubblicato su Epicentro, portale dell’Istituto Superiore di Sanita e mostra i risultati delle attività di sorveglianza sanitaria ed epidemiologica e di diagnostica molecolare condotte sui cittadini residenti/domiciliati nella Provincia di Foggia, dall’inizio dell’epidemia al 5 aprile 2020. 

Aggiornamento del 30 marzo 2020

Svolgimento in modalità online delle procedure elettorali durante il periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 conseguente ai provvedimenti di contenimento dell’epidemia.

Aggiornamento del 19 marzo 2020

Tardiva presentazione modelli ISEE
È consentita la trasmissione dei modelli ISEE anche via posta elettronica ordinaria alle singole segreterie. Inoltre, la scadenza per il pagamento della penale per la ritardata presentazione del modello (fissata al 31 marzo 2020) è posticipata al 30 giugno 2020.
 

Aggiornamento del 17 marzo 2020
Formazione a distanza

Con Decreto del Rettore n. 405 del 17 marzo 2020 sono state definite le modalità operative e gli interventi predisposti al fine di assicurare la continuità dell’attività e dei servizi essenziali durante il periodo di emergenza nonché gli interventi anche di tipo amministrativo previsti a tutela degli studenti.

Aggiornamento del 15 marzo 2020
Rettore Pierpaolo Limone

Comunicazione del Rettore, prof. Pierpaolo Limone a tutta la Comunità accademica

Carissime studentesse, carissimi studenti, colleghi e personale tecnico amministrativo,

del dramma di questa emergenza vi invito a leggere il valore attivo, e cioè la capacità di attingere alle nostre risorse emotive e fisiche per dimostrare una forza particolare proprio nel momento in cui è possibile sentirsi smarriti.
Facciamo sì che la comunità accademica resti ben salda e sia allo stesso tempo resiliente, nella fiduciosa attesa che presto questa tempesta sarà alle spalle.
Il valore della conoscenza, declinato in tutte le forme possibili, renderà ancora più resistenti e robuste le nostre coscienze e ci consentirà di guardare oltre con rinnovato entusiasmo.

Lo sforzo che il nostro Ateneo sta facendo è enorme, ma siamo già pronti – grazie allo straordinario lavoro del Direttore Generale e di tutto il personale tecnico-amministrativo – a erogare on line tutti i servizi, senza esclusione di alcuno.

Le riunioni degli organi collegiali sono già garantite in via telematica, così come le lezioni e il funzionamento degli uffici. Martedì chiariremo con un decreto le procedure per lo svolgimento degli esami, dei tirocini e delle lauree. Qualche riprogrammazione sarà inevitabile, ma non danneggerà le carriere universitarie in dirittura d'arrivo né quelle agli inizi.

In questi giorni stiamo vivendo un'esperienza difficile, ma vi ringrazio per la prova di maturità che state dimostrando. So che state apprezzando il corale sforzo della comunità che mi onoro di rappresentare a maggior ragione in questo generale momento di difficoltà.

A voi studenti, pertanto, vero e proprio patrimonio umano dell’Università, va il mio pensiero affettuoso: non siete privati né di risorse, né di esempi, né di forza. Non sentitevi abbandonati perché ogni mattina lavoriamo per rendere sempre più efficaci i supporti tecnici necessari per consentirvi di essere parte integrante di una comunità scientifica solida.
Comprendo che non è facile perdere la quotidianità del contatto con noi docenti, tra voi colleghi, nelle biblioteche e nelle aree di studio, ma vi invito ad avere la pazienza necessaria per uscire rinsaldati da questa prova riscoprendo quei valori che solo fino alla generazione precedente – proprio quella della gran parte dei docenti unifg –  erano considerati la norma.
Non siate schiavi dei social e del virtuale; approfondite, leggete, interagite, parlate di più con i vostri genitori, i vostri fratelli e i vostri nonni; continuate a studiare come se foste regolarmente nelle vostre aule universitarie.

Vi lascio a una curiosità letteraria che, date le circostanze, appare particolarmente suggestiva. Xavier de Maistre l'autore di un volumetto dal titolo “Viaggio intorno alla mia camera”, che fa il verso al genere della letteratura di viaggio, si trova a confrontarsi sulle straordinarie possibilità sottese a una momentanea perdita della libertà e concentrandosi sul rinnovamento interiore che ne deriva dice: “Mi hanno vietato una città, un punto; ma mi hanno lasciato l'universo intero”

Che anche il vostro viaggio, come quello dello scrittore, sia ricco di nuove esperienze interiori.

A presto vedervi tutti,
Il Rettore
Pierpaolo Limone

Aggiornamento del 13 marzo 2020

Il DPCM 11 Marzo 2020 ha introdotto nuovi importanti misure in materia di prevenzione e tutela della salute e sicurezza pubblica.

Il Rettore e il Direttore Generale, hanno dato piena ed immediata attuazione alle disposizioni in materia di prevenzione e tutela della salute e sicurezza pubblica previste in via emergenziale dall'art. 1, comma 6, del suddetto decreto.

Nello specifico, sono stati assunti i seguenti provvedimenti:  

  • D.R. n. 367 del 10 marzo 2020 – Art. 1 del DPCM del 9 marzo 2020. Misure urgenti di contenimento del contagio da COVID-19 sull’intero territorio nazionale. Disposizioni attuative;
  • D.R. n. 382 dell’11 marzo 2020 – Disposizioni per lo svolgimento a distanza delle sedute degli organi collegiali ai sensi del D.P.C.M. 09.03.2020 - Misure urgenti di contenimento del contagio da COVID-19 sull’intero territorio nazionale;
  • D.D. n.  153  del 09 marzo 2020 –  “Applicazione dello smart working al personale tecnico amministrativo dell’Università di Foggia”;
  • D.D. n. 157 del 10 marzo 2020 - “Modifica del Decreto del Direttore Generale, Prot. n. 9611 del 09/03/2020 sull'applicazione dello SMART WORKING al personale tecnico amministrativo dell’Università di Foggia”;
  • D.D. n. 159 del 12 marzo 2020 - “Decreto sull'applicazione dello SMART WORKING al personale tecnico amministrativo dell’Università di Foggia alla luce del DPCM 11 marzo 2020”.

Lo svolgimento delle prestazioni lavorative "ordinarie" – dal 13 al 25 marzo 2020 – avverrà in forma agile (smart working) dal proprio domicilio per tutto il personale tecnico-amministrativo, fatte salve esclusivamente le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza e le attività indifferibili da rendere necessariamente in presenza.
Trattasi di limitate attività che richiederanno il coinvolgimento, anche solo saltuario e a rotazione, di pochi colleghi.
Pertanto, in alcune strutture l’accesso potrà essere limitato o precluso, sulla base delle risultanze della ricognizione delle attività dichiarate "essenziali e indifferibili da rendere obbligatoriamente in presenza".

Le disposizioni hanno efficacia fino al 25 Marzo 2020 e potranno essere prorogate, qualora le disposizioni normative nazionali attualmente vigenti dovessero essere temporalmente estese.

Tutte le attività didattiche e formative proseguiranno regolarmente in modalità telematica, come da indicazioni già fornite e che saranno ulteriormente esplicitate nei provvedimenti emessi o in fase di emissione dall'Amministrazione e pubblicati sul sito web unifg alla sezione "Emergenza Covid-19-Erogazione della didattica online".

 Tutto il personale tecnico-amministrativo è stato quindi invitato a prendere contatti con il proprio responsabile di Area e/o di Servizio e concordare le attività lavorative da svolgere in modalità da remoto.

Si ribadisce che il DPCM de quo limita gli spostamenti fisici delle persone, ma non interrompe le attività di pubblico servizio. Le attività degli uffici pertanto proseguiranno regolarmente da remoto, ove non siano ritenute dall'Amministrazione "essenziali" in presenza.

Il personale che non intenda avvalersi dell’istituto dello smart working o svolga attività, non ricadenti nell’ipotesi di cui innanzi, che non possono essere svolte in regime di smart working, potrà usufruire di ferie e congedi, che saranno concessi dai Responsabili di Area e/o Servizio.

Si invita a seguire il sito web Unifg per ulteriori successive informazioni in merito.

Inoltre, si rende noto che sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono riportate le FAQ relative ai comportamenti da seguire e prescritti dal DPCM 9 marzo 2020 su tutto il territorio nazionale (FAQ in aggiornamento alla luce del nuovo DPCM 11 marzo 2020).

Si invitano i dipendenti a rispettare le misure adottate dal Governo per contenere l’epidemia, attenendosi alle misure di protezione personali, così come prescritte dal Ministero della Salute, che sancisce 10 comportamenti da seguire.

In linea con le prescrizioni ministeriali in vigore, si invitano i dipendenti che dovessero presentare sintomi, anche lievi, che possono essere indicativi di eventuale infezione, quali febbre, tosse, difficoltà respiratoria, stanchezza, dolori muscolari, a evitare di accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso del SSN rivolgendosi, invece, telefonicamente al proprio medico curante o al numero nazionale di emergenza 112 o al numero verde 1500 del Ministero della Salute.

Inoltre, si esorta a visualizzare costantemente il sito del Ministero della Salute ove sono riportate tutte le indicazioni inerenti lo stato emergenziale in atto.

Aggiornamento del 10 marzo 2020

Con Decreto del Rettore n. 367 del 10 marzo 2020, sono emanate le seguenti disposizioni attuative in merito all’Art. 1 del DPCM del 9 marzo 2020 “Misure urgenti di contenimento del contagio da COVID-19 sull’intero territorio nazionale”:

  1. la sospensione delle attività didattiche in presenza, già oggetto di formale comunicato all’intera Comunità Accademica in data 4 marzo 2020, è prorogata fino al 3 aprile 2020, in uno con le ulteriori misure di prevenzione previste dal citato comunicato rettorale e dai successivi provvedimenti e/o note rettorali e del Direttore Generale; l’Ateneo provvederà a breve a fornire specifiche informazioni di dettaglio sulle modalità operative di erogazione dell’attività didattica a distanza;
  2. fino al 3 aprile 2020, le riunioni di tutti gli Organi collegiali centrali e periferici dell’Ateneo dovranno trovare svolgimento in modalità telematica, secondo indicazioni operative che verranno pubblicate sul sito internet istituzionale e comunicate a tutti i soggetti interessati;
  3. lo svolgimento delle votazioni concernenti le procedure elettorali è sospeso fino al 3 aprile 2020, fatta eccezione per le votazioni per le quali venisse eventualmente individuata, previa  specifica informativa a tutti i soggetti interessati, una modalità di attuazione in forma telematica;
  4.  lo svolgimento delle procedure concorsuali dovrà essere sospeso salvo che venga garantito in modalità telematica secondo indicazioni operative che verranno a breve comunicate;
  5. la data del 3 aprile 2020 si intenderà automaticamente adeguata alle possibili proroghe che verranno disposte in eventuali, successivi provvedimenti governativi.

 

Inoltre, con Decreto del Rettore n. 377-2020 è stato formalizzata la costituzione del Tavolo tecnico di crisi per l’emergenza sanitaria da COVID-19 così composto:

  • prof. Pierpaolo Limone, Rettore;
  • dott.ssa Teresa Romei, Direttore Generale;
  • Prof.ssa Rosa Prato, professore ordinario in Igiene Generale e applicata;
  • Prof.ssa Teresa Santantonio, professore ordinario in Malattie Infettive, 
  • Antonio Pellicano, Presidente del Consiglio degli Studenti o suo delegato.

La prof.ssa Rosa Prato e la prof.ssa Teresa Santantonio sono referenti del Tavolo Tecnico permanente a livello regionale sull’emergenza da COVID-19. 

comunicazione del Rettore del 7 marzo 2020

Carissime studentesse, carissimi studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo,

la situazione che stiamo vivendo è senza precedenti, ma i valori, il senso di responsabilità e la forza che contraddistinguono la nostra Comunità ci consentiranno di affrontare insieme e con successo questa emergenza.

Dobbiamo essere uniti. Ognuno di noi, nel rispetto del proprio ruolo e delle proprie competenze, deve dare un contributo per il superamento di questo delicato momento.

Il desiderio di apprendere, di insegnare, di fare ricerca, di lavorare e di collaborare al nostro progetto di crescita e sviluppo culturale, personale e del territorio deve prevalere su ogni paura.

Per questo intendo condividere con voi tutte le azioni già intraprese e quelle che partiranno nei prossimi giorni.

Stiamo lavorando con grande impegno affinché l’attività didattica, attualmente sospesa dal DPCM del 4 marzo u.s. nella modalità in presenza, possa riprendere in modalità a distanza già nei prossimi giorni. Grazie alla collaborazione del Direttore Generale e degli uffici interessati, stiamo lavorando incessantemente per implementare la nostra piattaforma e-learning e consentire lo svolgimento delle lezioni di tutto l’Ateneo, anche in sincrono.

I tutorial che illustreranno agli studenti e ai docenti l’uso della piattaforma saranno pronti entro martedì, in modo da organizzare le prime lezioni online, in fase di test, già da mercoledì.  

La ripresa sarà progressiva e il calendario dei corsi verrà costantemente aggiornato e comunicato.

Gli esami e le lauree saranno riprogrammati e tutte le informazioni relative, comprese quelle sulla consegna della modulistica, saranno tempestivamente rese note in modo che gli interessati possano avere il tempo di organizzarsi.

Oltre alla tutela del diritto allo studio, stiamo lavorando per dare continuità al nostro operato e ai servizi rivolti alla comunità, sempre nel rispetto primario della salute pubblica.

Per questo, di concerto con il Direttore Generale e con le rappresentanze sindacali, stiamo perfezionando le procedure di smart working per accelerarne l'introduzione, tra l'altro già prevista nel piano strategico da poco approvato.

Le attività degli organi collegiali si svolgeranno regolarmente, nel rispetto delle normative sanitarie. Sono state infatti elaborate delle linee-guida per lo svolgimento delle riunioni che non si possono procrastinare o svolgere online, recanti le norme igienico-sanitarie che dovranno essere scrupolosamente osservate da tutti i partecipanti.

A queste azioni si aggiungono quelle che sin dal 24 febbraio, data di attivazione del nostro tavolo tecnico-scientifico sull'emergenza, hanno riguardato la pulizia di ogni ambiente dell’Ateneo con detergenti a base di disinfettanti e cloro scientificamente adeguati alla prevenzione del rischio epidemiologico, e le attività volte a comunicare tutte le informazioni relative alle norme igienico-sanitarie da seguire per limitare il contagio. In questo weekend si sta inoltre svolgendo un'approfondita sanificazione di tutto il nostro Ateneo.

Nei prossimi giorni, sul sito istituzionale, pubblicheremo dei report relativi alle iniziative adottate per offrire risposte alle numerose richieste degli studenti e per dare continuità alla vostra esperienza accademica.

Desidero ringraziare di cuore tutti voi, ma soprattutto devo esprimere un plauso particolare ai colleghi e agli specializzandi di area medica e al personale amministrativo di tutto l'Ateneo, per l'eccezionale impegno e per il senso di responsabilità che state mostrando in questo momento così difficile. Sono convinto che grazie a simili esempi di dedizione sapremo tutti affrontare e superare questa sfida.

Il Rettore
Pierpaolo Limone

FAQ - (Frequently Asked Questions)
FAQ

Al fine di chiarire i diversi aspetti che possono essere coinvolti nella gestione dell’emergenza Covid-19, è stata creata una pagina, in costante aggiornamento, in cui si risponde ai diversi quesiti che sono stati posti dagli utenti e dai membri della comunità universitaria.

Aggiornamento del 4 marzo 2020

Il Rettore Pierpaolo Limone, in ottemperanza alle previsioni recate dall’emanando DPCM (4 marzo 2020) in materia di misure di contenimento della diffusione del Covid-19 e relative alle misure precauzionali interdittive dell'attività didattica sull’intero territorio nazionale, dispone, con decorrenza immediata e fino al 15 marzo 2020, fatte salve ulteriori dilazioni, la sospensione di qualsiasi attività didattica, compreso quella erogata nell’ambito dei corsi TFA, master, corsi di specializzazione, corsi di perfezionamento, esami, attività di tutorato, seminari e convegni.

Per ulteriore cautela, sarà sospesa l'intera attività di front-office delle strutture amministrative dell'Ateneo che garantiranno, comunque, il supporto richiesto telefonicamente o a mezzo mail.

Gli studenti, pertanto, sono invitati a non recarsi presso i Dipartimenti alla luce di tali disposizioni.

Indicazioni utili alla cittadinanza e alla comunità accademica

Covid 19, effetti del decreto della presidenza del Consiglio dei ministri: cosa non si può fare (e cosa funziona regolarmente) fino al 15 marzo 2020.

Con l'obiettivo di fornire indicazioni utili alla cittadinanza e alla comunità accademica, per un utilizzo idoneo e consapevole degli uffici centrali e dipartimentali dell'Università di Foggia, il rettore, Pierpaolo Limone, e il direttore generale, Teresa Romei, informano che

le attività momentaneamente sospese dal DPCM del 4 marzo 2020 sono:

  • qualsiasi attività didattica frontale erogata per tutte le categorie di studenti (corsi di laurea, master, TFA, corsi di dottorato, etc)
  • esami
  • seminari e convegni
  • qualsiasi aggregazione studentesca che non sia stata previamente autorizzata dal rettore
  • l’attività di front-office delle strutture amministrative dell’ateneo, che tuttavia garantiranno il supporto o le informazioni eventualmente richieste telefonicamente o via e-mail

le modalità di accesso all'amministrazione centrale e ai dipartimenti sono:

  • mediante riconoscimento da parte del personale autorizzato dall'Università di Foggia, posizionato all'ingresso di tutte le strutture per l'intera durata del DPCM

le attività che funzionano regolarmente, fermo restando l'adozione delle misure di sicurezza previste dal DPCM del 4 marzo 2020, sono:

  • ordinaria amministrazione, ad eccezione delle attività di front-office come sopra specificato
  • attività di ricerca
  • funzionamento degli organi collegiali

Gli  effetti delle disposizioni del DPCM del 4 marzo 2020 dureranno fino al 15 marzo 2020 incluso, salvo eventuali proroghe (a discrezione del Governo).