Comunicazione per gli studenti Erasmus+ 2019-2020 al momento all'estero

16 Marzo 2020
Mobilità in entrata e in uscita

In ottemperanza delle nuove disposizioni ministeriali e regionali finalizzate a contenere la diffusione del covid-19 e sulla base della nota dell’Agenzia Erasmus+ n. 2/2020 dell’11-03-2020, si comunica che, stante lo stato di pandemia che interessa tutta l’Europa,
non sono consentite nuove mobilità in entrata ed uscita fino alla conclusione dello stato di emergenza.

Sarà cura dell’ufficio Relazioni Internazionali, appena possibile e compatibilmente con lo stato di emergenza e la situazione contingente, ridiscutere con gli interessati le condizioni della mobilita’ ed eventuale slittamento in avanti della stessa.

A tutti gli studenti che si trovano presso istituzioni partner all’estero consigliamo di seguire scrupolosamente le disposizioni in materia di prevenzione e sicurezza prescritte dalle Istituzioni e dai Paesi in cui si trovano.

È data la possibilità, ove possibile, di rientrare in italia e posticipare le attività. Laddove questa opportunità non dovesse risultare praticabile, sarà applicata la clausola di “causa di forza maggiore” (riconoscimento del periodo e delle attività svolte all’estero e documentate e contributo alle spese sostenute per l’emergenza) da richiedere all’Agenzia Nazionale, nelle forme e con le modalità che saranno successivamente comunicate.

Consigliamo agli studenti del nostro Ateneo che si trovano all’estero di monitorare la situazione sanitaria del Paese ospitante tramite l’apposita scheda paese del sito “Viaggiare Sicuri” della Farnesina e di segnalare tempestivamente la propria presenza al Ministero degli Affari Esteri, registrandosi al sito “Dove siamo nel Mondo”.

Ulteriori aggiornamenti e precisazioni del caso saranno adeguatamente comunicati agli interessati tramite questa pagina web.

Si ribadisce che le mobilità interrotte o non fruite potranno essere posticipate a data da destinarsi come da nota dell’Agenzia nazionale, compatibilmente con le indicazioni che gli istituti partner forniranno in seguito.