Agevolazioni a favore dei "figli della crisi"

26 Settembre 2013
Modalità per beneficiare delle agevolazioni

L’Università di Foggia ha promosso una serie di agevolazioni a favore degli studenti i cui genitori siano stati interessati da provvedimenti di cassa integrazione, da mobilità o di licenziamento nell’ultimo anno.

Nella seduta del Consiglio di Amministrazione del mese di luglio, su proposta del Rettore, prof. Giuliano Volpe, è stato deliberato di avviare un’iniziativa tesa a scongiurare il rischio che giovani intelligenze della nostra terra potessero rinunciare allo studio universitario a causa delle sopravvenute difficoltà economiche legate alla crisi e, a tale scopo, aveva nominato una apposita Commissione presieduta dal Prorettore, prof. Giuseppe Carrieri, dallo studente Guido Di Toro (componente del Consiglio di Amministrazione) e dai dott.ri Antonio Formato, responsabile dell’Area Didattica, Servizi agli studenti e Alta Formazione e Tommaso Campagna, Capo di Gabinetto del Rettore per elaborare un disciplinare di attuazione dell’iniziativa.

L’agevolazione sarà concessa a beneficio di studenti lavoratori che siano stati colpiti da provvedimenti di cassa integrazione, di mobilità o di licenziamento e di studenti i cui genitori siano stati colpiti da provvedimenti analoghi. Si riporta il testo del disciplinare approvato:

Gli studenti che possono beneficiare dell’esonero, a domanda, dal pagamento delle tasse e dei contributi per particolari situazioni familiari o personali sono i seguenti:

  • Studenti con genitore disoccupato iscritto al Centro per l'impiego
  • Studenti con genitore iscritto nelle liste di mobilità
  • Studenti con genitore beneficiario della cassa integrazione guadagni
  • Studenti coniugati o con figli minori che sono stati licenziati nell'anno 2013 e risultano iscritti al Centro per l'impiego
  • Studenti coniugati o con figli minori iscritti nelle liste di mobilità
  • Studenti coniugati o con figli minori beneficiari della cassa integrazione guadagni

L'esonero non può essere concesso:

  • Se lo studente dichiara un valore ISEE o ISEEU attualizzato superiore a € 20.000,00
  • Se lo studente è iscritto da oltre cinque anni accademici per i corsi di laurea triennali, da oltre tre anni accademici per i corsi di laurea specialistica o magistrale biennali, da oltre sei anni accademici per i corsi di laurea quadriennali, da oltre sette anni accademici per i corsi di laurea specialistica o magistrale a ciclo unico quinquennali e da oltre otto anni accademici per i corsi di laurea specialistica o magistrale a ciclo unico sessennali (calcolando gli anni di iscrizione a partire dall'anno di prima immatricolazione)
  • Agli studenti che si immatricolano ed hanno un voto di maturità inferiore a 90/100
  • Agli studenti che si iscrivono alla laurea magistrale ed hanno conseguito un voto di laurea (I livello) inferiore a 99/110
  • Agli studenti che si immatricolano per il conseguimento di una laurea dello stesso livello di una laurea già posseduta

Per la conferma dell’esonero, relativamente all’anno accademico nel quale è stato richiesto, gli studenti dovranno acquisire almeno 12 CFU entro il mese di marzo 2014 e 30 CFU entro il 31 dicembre 2014.

Potranno essere valutate eventuali richieste di esenzione presentate, successivamente alla scadenza, da quegli studenti che venissero a trovarsi nelle situazioni familiari o personali sopra descritte se intervenute in corso d’anno. Il pronunciamento dell’Ateneo è inappellabile.

Sarà, comunque, mantenuto il diritto all’esonero se lo studente consegue il titolo nell'anno accademico.
In caso di mancata conferma dell’esonero, gli studenti saranno tenuti al pagamento di tasse e contributi, spettanti in funzione del reddito e del merito, senza applicazione di sovrattassa.

Le istanze dovranno essere presentate, improrogabilmente, entro il 31 ottobre 2013, presso l’Area didattica, servizi agli studenti e alta formazione, allegando adeguata certificazione che attesti le situazioni che danno luogo all’esonero.

Nell’istanza lo studente dovrà dichiarare:
  • Di essere consapevole della responsabilità penale a cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci
  • Di essere consapevole che le dichiarazioni rese nella domanda saranno soggette a una attenta verifica da parte della Guardia di Finanza

Entro il 31 gennaio 2014 lo studente dovrà confermare che continuano a sussistere tutte le condizioni dichiarate nella domanda presentata per l’ottenimento del beneficio in questione.
Lo studente dovrà comunicare tempestivamente ogni variazione relativa a tutte le condizioni dichiarate nella domanda che eventualmente dovesse verificarsi nel corso dell’anno accademico di riferimento.

Info

Area Didattica, Servizi agli studenti e Formazione

Ufficio relazioni con il pubblico

  • via Gramsci 89/91 - 71121 Foggia
  • Tel. 0881 338415-506-315
  • urp@unifg.it
Documenti Allegati: 
Esito valutazione