L’Università degli studi di Foggia attraverso l'Ufficio Stage e placement offre una consulenza personalizzata per riflettere sulla scelta professionale da intraprendere al termine degli studi universitari, per aumentare la consapevolezza sui punti di forza, sui bisogni formativi, per evidenziare e chiarire le attese, le difficoltà, i dubbi, i bisogni legati al lavoro.

Gli studenti e laureati interessati ad un offerta di lavoro presente nella bacheca online possono presentare il loro curriculum secondo le modalità indicate negli annunci o direttamente presso l’Ufficio.

Il Curriculum vitae

Il curriculum vitae può essere paragonato ad un biglietto da visita per il mondo del lavoro.  Esso rappresenta il primo contatto con l’azienda, pertanto è importante dedicare molta attenzione alla sua elaborazione.

In realtà non esiste un curriculum vitae valido in assoluto. Il segreto sta nel costruire un curriculum in relazione al posto di lavoro per il quale ci si propone.

Oltre a indicare i dati personali, le informazioni formative e lavorative ed eventuali interessi e hobby, è opportuno utilizzare una chiara e gradevole impostazione grafica.

In particolare, sono elementi essenziali del curriculum:

  • Dati personali nome e cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, codice fiscale, stato civile, recapiti telefonici ed email
  •  Istruzione/Formazione indicare i titoli di studio posseduti partendo da quello più recente
  • Lingue straniere e conoscenze informatiche indicare la conoscenza a livello scritto e orale, la frequenza ad eventuali corsi e attestati posseduti
  • Esperienze professionali e lavorative partendo da quelle più recenti, indicare stage, praticantati, lavori a tempo determinato o indeterminato. Se hai poche esperienze di lavoro significative, può essere utile indicare anche i lavori compiuti durante gli anni di studio, sebbene si tratti, infatti, di esperienze non attinenti con il percorso formativo, possono essere degli elementi utili in fase di valutazione personale (attitudini a lavorare in team, capacità di relazionarsi etc.)
  • Aspirazioni/Obiettivi professionali sono indispensabili in caso di auto candidatura o qualora non si abbiano esperienze e lavorative significative
  • Hobby e interessi personali possono essere interessanti, soprattutto per un neolaureato.

Infine è necessario il consenso al trattamento dei dati personali utilizzano la seguente formula: “ Ai sensi del D. Lgs. 196/2003, autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le vostre esigenze di selezione”

 

La lettera di presentazione

è lo strumento attraverso cui si illustra il percorso formativo e lavorativo, sottolineando obiettivi e ambizioni.

Il testo deve essere sintetico e organizzato secondo uno schema ben preciso: bisogna indicare a chi ci si rivolge, motivare e qualificare la propria candidatura, facendo bene attenzione a non ripetere i contenuti del CV.

Occorre esplicitare il perché si ritiene di essere adatti alla posizione per la quale ci si candida, perché è proprio questo l’obiettivo principale della lettera di accompagnamento.

 La lettera deve:

  • contenere un preciso riferimento all’annuncio al quale si risponde, la fonte dello stesso, eventuali numeri di riferimento, oppure indicazioni sul tipo di esperienza a cui si è interessati
  • motivare la candidatura indicando l'eventuale conoscenza del settore grazie a esperienze lavorative similari e/o all'argomento della tesi di laurea
  • dimostrare di essere la persona giusta per il tipo di lavoro e per l’azienda
  • evitare uno stile troppo informale
  • trasmettere entusiasmo e disponibilità

È importante individuare il destinatario della lettera di presentazione, soprattutto nel caso di autocandidatura per un’azienda che non presenta posizioni lavorative disponibili.
 

Il colloquio di lavoro

è un incontro tra domanda e offerta. Durante l'incontro il selezionatore confronterà la corrispondenza del profilo del candidato con le esigenze della posizione da ricoprire. Non essere selezionati, pertanto, significa semplicemente che il profilo non è adatto a quel tipo di posizione o a quel tipo di azienda.

Per affrontare al meglio il colloquio di lavoro è utile raccogliere informazioni sulla azienda, attraverso ad esempio il sito internet aziendale, e sulla figura professionale ricercata. È importante, inoltre, trasmettere sicurezza non solo in riferimento al proprio curriculum, ma anche e soprattutto sul piano della motivazione al lavoro e attitudini personali. La mancanza di motivazione è una delle cause più frequenti di insuccesso della selezione.

Alcuni consigli

  • Presentarsi puntuali al colloquio è indice di precisione e rispetto
  • Indossare un abbigliamento adeguato alla situazione
  • Arrivare a un colloquio con il massimo di informazioni sull'azienda
  • Preparare una scaletta degli argomenti da affrontare nel colloquio, attraverso un'analisi dettagliata delle proprie esperienze, competenze e caratteristiche personali
  • Concentrarsi sull'interlocutore, ponendosi in situazione di ascolto
  • Condurre il colloquio attivamente, ponendo domande pertinenti per chiarire eventuali dubbi

 

AlmaLaurea

Sul portale AlmaLaurea è possibile registrarsi per accedere ai servizi: aggiornare il curriculm vitae e conoscere le offerte di lavoro.

NB: Per accedere devi utilizzare username e password che hai ricevuto al momento della compilazione del questionario pre-laurea.