La rinuncia agli studi è un atto formale ed irrevocabile con il quale lo studente interrompe unilateralmente il proprio rapporto con l’Università. Comporta, per il richiedente, la perdita dello status di studente, ma non preclude la facoltà di immatricolarsi nuovamente a qualsiasi Corso di laurea.

Modalità

Lo studente che intenda rinunciare espressamente al proseguimento degli studi deve presentare dichiarazione accedendo al Portale dei servizi online Esse3, selezionando “Chiusura carriera” e quindi “Rinuncia”. Occorre versare l'imposta di bollo di € 16 euro con pagoPA e successivamente inviare un'e-mail o telefonare alla Segreteria studenti del proprio Dipartimento, che potrà, così, confermare la rinuncia.

Pagamenti

Lo studente rinunciatario non è tenuto al pagamento di alcuna tassa aggiuntiva.

Riconoscimento crediti

Lo studente rinunciatario, proveniente da altro Ateneo italiano, che intenda iscriversi nuovamente può chiedere il riconoscimento dei crediti formativi acquisiti nella carriera precedente. Spetterà alle competenti strutture didattiche la valutazione della non obsolescenza dei contenuti conoscitivi relativi ai corsi seguiti e per i quali lo studente medesimo abbia superato i relativi esami di profitto.
La richiesta di riconoscimento dei crediti, con la contestuale nuova iscrizione, segue le modalità ed i tempi d’iscrizione, ossia dal 23 luglio al 31 ottobre.
Per il riconoscimento dei crediti formativi lo studente è tenuto al pagamento della “tassa recupero crediti” il cui importo è di € 109,00, mediante PagoPA.